Luiz Adriano: "L'interesse della Roma? E' una grande squadra, sono onorato"

26/01/2015 alle 16:15.
shakhtar-donetsks-player-luiz-adriano-attends-a-news-conference-before-a-training-session-at-camp-nou-stadium-in-barcelona

CALCIOMERCATO.IT - Luiz Adriano, obiettivo numero uno della Roma in questo mercato, ha rilasciato un'intervista al portale sportivo. Ecco le sue parole:

Come è andata questa tournée brasiliana? E' sempre bello tornare a casa?
E' stata un'esperienza molto positiva. Abbiamo giocato contro squadre molto forti, che ci hanno messo in difficoltà. Ci aspetta una partita molto difficile contro il Bayern Monaco in e questo precampionato in Brasile ci aiuterà molto. Inoltre, sono tornato a giocare nel mio paese e per la mia gente. Sono davvero molto felice.

Come sai, sei un giocatore che piace a diverse squadre europee: ti piacerebbe cambiare squadra?
Sono molto felice di suscitare l'interesse di molte squadre importanti, ma questo sta succedendo solamente grazie allo Shakhtar Donetsk, che mi ha dato l'opportunità di farmi conoscere nel calcio internazionale. Sono in Ucraina da otto anni e ho ancora un anno di contratto. Ho intenzione di onorarlo e se dovessi partire, sarà solamente perché si è presentata un'ottima opportunità per me e per il mio club. Sono molto grato allo Shakhtar per tutto quello che hanno fatto per me.

Arriviamo alle domande forti. In Italia si parla dell'interessamento della Roma nei tuoi confronti, tu cosa ne sai?
Ho sentito molte cose sull'interesse da parte di squadre italiane, ma fino ad ora non ho ricevuto alcuna proposta. Sono molto felice che il mio stile di gioco piaccia e che ci siano degli interessamenti nei miei confronti. La Roma è una grande squadra, con molta tradizione. E' un onore il loro interessamento.

Ti piacerebbe giocare in Italia?
Il campionato italiano è molto difficile e competitivo. In Italia ci sono grandissimi giocatori e grandissime squadre, ogni calciatore vorrebbe giocare lì. Ma affinché questo possa accadere, è necessario che si presentino delle condizioni molto buone per me e per lo Shakhtar. Senza dubbio, l'Italia è uno dei Paesi in cui mi piacerebbe giocare.

VAI ALL'ARTICOLO ORIGINALE