Roma, il solito Totti e il Real è ko

ILTEMPO.IT (E. MENGHI) – La Champions è un’altra cosa, ma nella Coppa che porta lo stesso nome e si gioca dall’altra parte dell’Oceano le squadre in corsa per la vittoria sono tra le big di sempre e batterle non è

Mido, l’ex Roma esonerato dallo Zamalek

Mido non è più l’allenatore dello Zamalek. L’ex attaccante di Roma, Ajax e Tottenham – il piu’ giovane tecnico della storia del calcio egiziano, alla guida del club dal gennaio scorso – e’ stato esonerato dopo il pareggio per 0-0

Mercato Roma, sondaggi per Kevin Mendez

Roma scatenata, sempre più con la testa dentro il mercato. Nelle ultime ore ci sono stati sondaggi per Kevin Mendez, l’attaccante classe ’96 in uscita dal Penarol. Nelle scorse settimane anche la Fiorentina avevano chiesto informazioni, c’erano stati contatti che

I baby sgomitano. Il futuro è già qui

I giovani della Roma non dimenticheranno mai la scena avvenuta ieri prima del match: Francesco Totti ha insegnato i tiri in porta ai ragazzi più giovani del gruppo:  A un certo punto, mentre era voltato di spalle alla porta per un esercizio

Tavecchio: “Io razzista? Salvo gli extracomunitari”

IL FATTO QUOTIDIANO (C. TECCE) – Quando il ventennio da sindaco democristiano di Ponte Lambro, Punt in dialetto brianzolo, venne archiviato, il ragionier Carlo Tavecchio arringava il popolo: “La gestione della Lega nazionale dilettanti è verticistica, centralistica. Vogliamo l’auto –

Ljajic verso l’Atletico Madrid

Adem Ljajic si allontana dalla Roma. Il suo procuratore sta lavorando per trovargli la soluzione migliore per giocare con continuità. Il serbo ha molto mercato, soprattutto all’estero, in particolare Atletico Madrid e Schalke 04, ma preferirebbe il campionato spagnolo.  La cessione

Le due facce (sbagliate) del tifo

CORSERA (B. TUCCI) – «Lo scudetto? È già nostro, non si discute». Il tifo giallorosso è a mille, l’ottimismo ha preso il sopravvento e nessuno ha più paura di pronunciare quella famosa parola che comincia con «s» e finisce con

Carrasco resta in stand-by

IL ROMANISTA – Circolano polpette avvelenate dalle parti di Trigoria. Prima c’è stato chi ha tentato di spacciare l’accordo per Astori come una “condicio sine qua” per arrivare ad Eto’o, un giocatore che la Roma non ha mai preso in

La gestione Usa nel segno del «rosso»

GASPORT (C. ZUCCHELLI) – Come fanno ormai da tempo i più grandi club d’Europa, anche la Roma ha deciso di premiare se e quando ci sarà la correttezza dei suoi difensori. In una squadra che vuole vincere il campionato e

Pallotta: “Roma, voglio tutto”

IL TEMPO (E. MENGHI) –  È arrivato dall’America per vincere e non l’ha mai nascosto, figurarsi se poteva farlo dopo un mercato così. James Pallotta è abituato a pensare in grande, per questo non si accontenta di accodarsi a Garcia

Pallotta: «La Roma non cede i migliori»

IL MESSAGGERO (S. CARINA) - Dopo Garcia anche Pallotta blinda Benatia: «Non è mai stato in vendita e non ci sono mai state trattative. E’ un nostro calciatore e lo sarà anche per la stagione in corso. E’ un elemento importante

Ljajic piace allo Schalke, Carrasco si complica

IL TEMPO (A. SERAFINI) –  L’intenzione è chiara: nessuna rivoluzione per quel che riguarda il mercato in uscita. La Roma di Pallotta però non può ancora ritenersi completa e in vista della prossima stagione non è escluso che il sacrificio

L’uomo delle gaffe con cinque processi persi

IL MESSAGGERO (P. MEI) – Carlo Tavecchio, ragioniere settantunenne, dovrà avere i nervi e la resistenza dell’acciaio per il quale andò famoso il suo paese natale, Ponte Lambro che ne fu il principale fornitore per la costruzione del Duomo di

Tavecchio o commissario

IL MESSAGGERO (C. SANTI) – È accerchiato ma non si arrende. Carlo Tavecchio continua a ricevere attestati di non gradimento ma non si scoraggia: continua la sua marcia, che è a ostacoli, verso via Allegri. Preso di mira non solo

Il popolo del calcio chiede facce nuove

IL TEMPO (G. GIUBILO) –  Al popolo del calcio, quello italiano, sarà pur lecito chiedersi se una eventuale elezione di Carlo Tavecchio alla presidenza della Federcalcio, sia realmente espressione di volontà popolare. Si è già parlato degli aspetti discutibili della