TOTTI: "Alla Roma si può vincere, felice che Nainggolan voglia restare a vita"

27/02/2018 alle 21:25.
francesco-totti

« vuole restare a Roma a vita? Sono contento che possa parlare in questo modo, che abbia una ambizione importante, un obbiettivo che è quello di restare per sempre a Roma». Lo ha detto il dirigente della Roma, dopo aver ricevuto a Montecarlo il premio alla carriera ai Laureus Awards.

"Questo premio - ha dichiarato alla stampa al termine dell'evento - è un riconoscimento speciale che va oltre il calcio, più per la persona che per il calciatore che sono stato. L'addio? È stato tutto difficile già dal risveglio al mattino. Nel post-gara ho fatto un discorso difficile che ho preparato attorno ad un tavolo con mia moglie Ilary, un discorso sentito per i romani e i romanisti in quel momento, capace di riassumere 25 anni di storia. Mi sento di aiutare il prossimo e di mettermi comunque sempre a disposizione. È sempre stato un mio pregio quello di condividere tutti i miei pensieri, nella speranza di far passare quelli più importanti. L'Italia fuori dai Mondiali? Auspico sia un momento perché è una Nazione troppo importante per il calcio. Dispiace a tutti non possa partecipare al più grande evento"

L'ex capitano giallorosso ha poi parlato di Radja Nainggolan che ha dichiarato che vorrebbe restare a Roma a vita. "Sono contento che possa parlare in maniera tanto ambiziosa. Ha cinque anni di contratto e cercheremo di portarlo più avanti possibile anche se le cose si fanno in due. È importante che dica di voler rimanere. La Roma non è un trampolino di lancio, ma un grande club nel quale è possibile vincere qualcosa di importante".