Milan, Fassone risponde a Pallotta: "Siamo sbalorditi: pronti a confrontare i bilanci" (VIDEO)

28/07/2017 alle 16:02.
marco-fassone-milan

Non si è fatta attendere la risposta di Marco Fassone a : il presidente della Roma questa mattina, nel corso di un'intervista, aveva espresso perplessità per la nuova società rossonera e le mosse sul mercato. Queste le parole di Fassone:

"Sono rimasto sbalordito quando ho letto queste dichiarazioni: per lo stile, è inusuale in Italia che un club attacchi una consorella. Secondo anche per le imprecisioni di queste dichiarazioni. La mia reazione è sbalordimento. La proprietà del Milan non ha i soldi per comprare il club? Tutti sappiamo che queste operazioni vengono fatte con la leva finanziaria. Si parla di cifre sbagliate: il fondo per finanziare l’acquisizione del club è di 180 milioni sul valore di 740 milioni. Imprecisione e mancanza di stile ripeto. Non so a cosa si riferisce quando parla di conseguenze. Non so se è una minaccia. Abbiamo un Bond totalmente destinato a investimenti per il mercato. Siamo al di sotto del consumo, ci sono piani pluriennali fatto da persone che dovrebbero essere per i tifosi e gli italiani la più totale garanzia ed è stato presentato anche alla UEFA. E’ pubblico e se vorrà glielo farò vedere a . Se sono minacce le rispedisco al mittente. Non so come possa pensare che gli stipendi possano essere uguali ai ricavi, tutto il nostro piano prevede che gli stipendi rimangano tra il 50 e il 60 % dei ricavi della società, quest’anno è così e la soglia è molto bassa perché nella precedente gestione gli stipendi erano sotto l’asticella competitiva e poi ritorno anche al discorso di prima sull’indebitamento di 120 milioni rispetto al valore del club è straordinariamente al di sopra di quello della Roma che ha la sfortuna che, essendo quotata in borsa, ha un bilancio pubblico e non mi permetto di commentarlo ma chiunque può vederlo e verificare l’indebitamento. Non mi preoccupa che il presidente non lo capisce, noi siamo razionali e freddi, non tifosi e ogni investimento è calcolato e basato sul pensiero che possa essere ripianato. Lo pregherei di pensare che ogni calciatore acquistato è un asset della società, danno un valore alla società. Quando si acquista e si vende si guardano gli asset. I giocatori che abbiamo acquisito sono giovani di grande potenziale. Lavoro 20 ore al giorno per il Milan e sono a sua disposizione per confrontare i bilanci. Se devo imparare lo farò ma le critiche fatte in questo modo un po’ di fastidio me lo danno