Pallotta in manovra su Neep, altri soldi per ricapitalizzare

14/02/2018 alle 07:26.
as-roma-v-genoa-cfc-serie-a-21

IL MESSAGGERO (R. DIMITO) - James in manovra sulla AS Roma. L’imprenditore italo-americano prima di Natale ha ripianato le perdite della Neep holding, la scatola che possiede il 78% del club giallorosso. Nell’occasione ha anche effettuato un versamento in conto futuro aumento di capitale di Neep: si tratta di un’operazione di finanziamento a titolo non oneroso per la società che ha costi di gestione più alti rispetto ai ricavi: 237 mila euro contro 120 mila. 

RIPIANATO IL ROSSO – In dettaglio. Il 22 dicembre 2017 alle 14, presso la sede, in via Principessa Clotilde, si è svolta l’assemblea ordinaria di Neep holding, conclusasi alle 15. Come risulta dal verbale di cui Il Messaggero è venuto in possesso, all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio separato (cioè della sola Neep) e consolidato (comprendente l’AS Roma) al 30 giugno 2017. Poi c’erano la nomina del cda e dei sindaci. Per brevità va detto subito che cda e sindaci confermati. Il punto 1 era quello più spinoso. All’assise era presente AS Roma Spv Llc, la cassaforte di & c, proprietaria del 100% di Neep, rappresentata dall’avvocato Giuseppe Santarelli dello che dal 2011 assiste l’uomo d’affari nato a Boston, all’epoca partner di Thomas Di Benedetto, capo cordata, poi fattosi da parte.  era collegato in audio-conferenza. Aprendo la riunione, si legge, l’avvocato Mauro , della Roma e nell’occasione presidente dell’assemblea, illustra prima il bilancio separato: rosso di 110,4 milioni, patrimonio netto positivo di 230,2 milioni (160,3 milioni al 30 giugno 2016) con un incremento di 69,9 milioni «principalmente dovuto ai versamenti in conto futuro aumento di capitale erogato dal socio unico nel corso dell’esercizio, al netto dell’ammontare della predetta perdita». Quindi  ha fatto un finanziamento gratuito per rimettere in sesto Neep. I soldi possono trasformarsi in aumento di capitale della società da girare eventualmente in una nuova ricapitalizzazione della Roma calcio, nel caso in cui, entro giugno, non riuscisse a vendere uno dei suoi gioielli: il brasiliano , il centrocampista belga , il centravanti bosniaco , l’altro centrocampista Pellegrini. Il gruppo Neep, consolidando i conti del club, ha chiuso in perdita di 35,6 milioni. Secondo la relazione di bilancio separato della sola holding si evince che i costi di esercizio superano i ricavi: le spese amministrative e generali sono pari a 169,9 mila euro per rimborsi spese, contributi casse previdenziali, servizi professionali, consulenze, spese varie e emolumenti.