Interrogazione sullo stadio. E Ferrara attacca Grancio

14/02/2018 alle 10:14.
stadio-roma-2

IL MESSAGGERO - Un’interrogazione alla sindaca Virginia Raggi sullo stadio di scuote la maggioranza pentastellata. A presentarla la consigliera ribelle, prima sospesa e poi reintregrata, Cristina Grancio. La mossa, accompagnata dalla sponda di Stefano Fassina, di Leu ha mandato in fibrillazione il gruppo guidato da Paolo Ferrara, che dichiara: «È sua facoltà presentare un’interrogazione poi se interrogasse anche se stessa sul suo futuro sarebbe meglio». Ma Grancio replica: «So molto bene di cosa faccio parte, dell’associazione M5S del 2009 che mi ha eletto. Immagino che loro siano tutti passati nella nuova associazione nata il 20 dicembre 2017, quella di Di Maio». Dalla parte della consigliera si schiera Fassina: «Gravi le minacce politiche di Ferrara. Invece di prospettare ritorsioni affronti con la sindaca il nodo politico: sullo stadio hanno contraddetto le promesse elettorali».