Monchi striglia la squadra: "Chi non ha una mentalità vincente non può giocare nella Roma"

03/01/2018 alle 16:21.
monchi-occhiali-bordo-campo-trigoria

, il pareggio contro il , il campo e i social network: oggi il direttore sportivo della Roma, Monchi, tornato da tre giorni di riposo in Spagna, ha affrontato di petto tutte le questioni di questo complicato inizio d’anno in casa giallorossa. Monchi ha parlato al belga - che già aveva sentito al telefono il primo gennaio - e a tutti i giocatori con toni fermi, chiedendo unione e rispetto [...]. Dopo il confronto, a cui ha partecipato anche , e la squadra sono andati in campo per allenarsi, sabato all’Olimpico arriva l’Atalanta e non sarà una partita facile. La Roma non può permettersi di perdere altri punti in campionato e la società si aspetta una risposta immediata. [...]

(gazzetta.it)



Poco dopo, l'emittente satellitare ha rivelato ulteriori dettagli sull'accaduto. Ecco parte del discorso di Monchi: “In questo momento delicato va dimostrata mentalità vincente. Chi non dimostrerà di avere un comportamento di questo tipo, non può avere un posto nella Roma”.

(sky sport)


Non un vero e proprio aut-aut, ma solo perché alla fine della stagione manca ancora tutta la seconda parte. Nei fatti, tuttavia, il monologo di circa mezzora con cui il ds della Roma, Monchi, ha tenuto a rapporto la squadra prima dell'allenamento è stato piuttosto deciso. Il dirigente, tornato a Trigoria dopo tre giorni da riposo in Spagna, alla presenza di e dello staff tecnico guidato da ha preso di petto tutti i temi caldi che hanno surriscaldato l'ambiente giallorosso nell'ultimo deludente periodo, dai risultati sul campo al di sotto delle aspettative fino ai comportamenti fuori dal terreno di gioco troppo sopra le righe (vedi il capodanno di ), chiedendo unione e rispetto. In particolare, Monchi ha chiarito ai giocatori quello che pretende sotto la sua direzione sportiva: «Una mentalità vincente». Che poi è diverso dal chiedere di vincere, ma per Monchi solo mostrando questa attitudine - sul campo e fuori - si può conquistare qualcosa di importante. Il duro richiamo poi è stato condito anche da un avviso ai naviganti: «Chi dimostrerà di avere un comportamento di questo tipo potrà avere un futuro qui, per gli altri invece non c'è posto nella Roma». 

(ansa)