Roma e De Rossi, l’orgoglio ritrovato

06/12/2017 alle 09:52.
as-roma-v-qarabag-fk-uefa-champions-league-11

Alla fine la festa c’è, l’orgoglio pure, ma la Roma già guarda avanti. Perché passare il girone da primi non lo aveva previsto nessuno, ma adesso la  saluta fino a febbraio e da oggi sarà solo campionato. E coppa Italia, che la Roma non vede l’ora di giocare, perché a scorgere i volti con cui i giocatori lasciano l’Olimpico dopo la vittoria contro il Qarabag la sensazione è chiara: non si vogliono fermare. (..)  Lo conferma anche : «Il risultato finale è importante anche per l’immagine europea della Roma. Merito di , che ha stupito un po’ tutti, e ci ha portato in un’altra dimensione, anche in Europa. Le mie parole su ? Lo elogiai quando andò via». Battute finali dedicate alla Nazionale, vista la presenza a Mediaset di Carlo : «Sarebbe importante ricominciare da uno degli allenatori più vincenti del mondo, e anche da un volto pulito che sta simpatico a tutti».

(gasport)