La Roma si sveglia tardi

24/12/2017 alle 07:01.
juventus-v-as-roma-serie-a

IL MESSAGGERO (U. TRANI) - L'incubo non è finito. La Roma cade ancora allo Stadium, dove non ha mai vinto: 1 a 0 per la (stesso punteggio delle ultime 3 visite) e 8° ko di fila per i giallorossi che, pur avendo la partita contro la Sampdoria da recuperare il 24 gennaio a Marassi, si allontanano dalla vetta della classifica. Il leader è a più 7 e i bianconeri a più 6. , insomma, perde anche il 3° scontro diretto del girone d'andata (5° ko stagionale), dopo quelli contro l' e il . Non gli basta ricorrere al , come sempre abbondante, per interrompere la striscia negativa allo Stadium. Fanno cilecca gran parte dei big che non ha utilizzato contro il Torino. La scelta di preservarli gli è costata l'eliminazione dalla Coppa Italia. Ma non sono stati poi decisivi nella notte della verità. E il solito copione, difesa alta e pressing nella metà campo avversaria, non ha funzionato. La recita è stata statica e scontata. Ed è cambiata solo nel finale, passando dal al 4-2-4.
Allegri non fa una piega. Conosce il collega e la Roma. E, di conseguenza, lascia in panchina Dybala per il 3° match consecutivo in campionato e per il 6° di fila gioca con un centrocampista in più e una punta in meno. Il suo è solo di facciata: la , al momento di difendersi, si sistema con il 4-5-1. Così da 8 partite non prende reti. I recuperati Cuadrado e Mandzukic si abbassano accanto a Khedira, e Matuidi. E spesso c'è pure Higuain sotto la linea della palla. La mossa è evidente: usare le ripartenze, sfruttando le gaffe dei giallorossi chiamati a fare la partita e a subire comunque il pressing ad inizio azione. Il centrocampo di
non entra in partita. fatica nell'impostazione, risultando più utile in copertura. gira a vuoto, va per conto suo all'assalto. , lì in mezzo, spopola, aiutato dallo scudiero Khedira. La , questione di fisicità ed esperienza, fa bene le due fasi. Con il pressing quando , Kolarov e iniziano l'azione, lasciando loro solo la possibilità del lancione; con la compattezza quando la Roma riesce ad alzare il baricentro.

CORNER ANCORA FATALE  ferma due volte Higuain, ma nel secondo caso, dall'angolo di (che però non c'è), la difesa giallorossa si distrae proprio come è accaduto contro il Torino, gol in fotocopia come quello del vantaggio granata di De Silvestri. fa blocco su (è fallo) e Chiellini salta di testa in libertà. respinge e a seguire devia sulla traversa il tiro di che al 3° tentativo fa però centro: 1 a 0. Higuain cade poi in area e chiede il rigore per il contatto con . Tagliavento non interviene. La Roma resta timida e fiacca: l'unica parata di nel primo tempo è su tocco ravvicinato di . non si vede: 1 gol in 14 match.

MODIFICA IN CORSA  ed si scambiano le fasce all'inizio della ripresa. Higuain si pappa il raddoppio davanti ad . interviene a metà tempo: Schick per . Ma è la a essere comunque pericolosa: bravo su Matuidi. Spazio anche a Pellegrini, fuori . I giallorossi sono più vivaci. Allegri si sbriga a far entrare Bernardeschi per Cuadrado e Marchisio per Matuidi. colpisce la traversa: (17° legno stagionale). Under per : ecco il 4-2-4 per l'assalto finale. devia in angolo il colpo di testa di Under. Traversa anche per prima del regalo di Natale di Schick ai campioni d'Italia. In contropiede si mangia un gol grande così, sparando addosso a . I tre ex fanno la differenza.