Ora è Payet a bloccare l’arrivo di Feghouli

13/01/2017 alle 07:25.
west-ham-united-v-rubin-kasan-friendly-match

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) -  Se Massara avesse saputo in anticipo che rimpiazzare sarebbe stata una corsa ostacoli, forse, non lo avrebbe ceduto al Torino con tanta fretta. Ogni giorno viene a galla un problema, che ritarda (o cancella) l’arrivo dell’esterno d’attacco che servirebbe a . L’ultimo, in ordine di tempo, riguarda Dimitri Payet che ha chiesto ufficialmente la cessione al West Ham: «Vuole andarsene. È un problema nato dieci giorni fa, quando è cominciato il mercato. Non è una questione di soldi, gli abbiamo offerto un contratto molto lungo proprio perché vogliamo che rimanga», ha detto il tecnico Bilic in conferenza stampa. Un addio, questo, che complicherebbe la trattativa tra la Roma e Feghouli: se Payet dovesse lasciare il club inglese a gennaio, allora il tecnico degli Hammers non farebbe partire l’algerino per l’Italia. L’ennesimo nodo da sciogliere da aggiungere alla lista: Massara ha trovato l’accordo con il calciatore, manca quello con il club che, oltre al pagamento dell’ingaggio per sei mesi, vorrebbe anche due milioni per il prestito.

 

NON C’È TEMPO – La situazione rischia di farsi rovente perché l’esterno che doveva sostituire è già in ritardo di due partite. Se la trattativa per Feghouli si dovesse chiudere entro domenica, l’attaccante non riuscirà comunque ad andare in panchina a Udine. Intanto i giallorossi si sono tutelati richiamando Musonda e stabilendo un contatto con N’Koudou del Tottenham; Jesè, invece, resta (auto) defilato nonostante l’accordo tutt’altro che definito tra PSG e Las Palmas. Il timore di è che si possano ripetere gli stessi errori commessi nel 2015 quando solo il 31 gennaio la Roma ingaggiò e per sostituire Gervinho impegnato in coppa d’Africa con la Costa d’Avorio. I giorni passano e domenica ne mancheranno 15 al termine della sessione di mercato invernale, considerando che la finale di Coppa d’Africa sarà il 5 di febbraio, a Trigoria – obtorto collo – potrebbe farsi largo l’idea di stringere i denti e aspettare direttamente .