"Ma come ti vesti?"

15/09/2017 alle 12:19.
che-dio-ve-furmini

LR24 (MIRKO BUSSI) - Finora eravamo abituati a ricevere attoniti l’invito sfrontato ad una festa hawaiana, alla quale, per abbinare il danno se la beffa non fosse già autosufficiente, ti veniva chiesto di accollarti quella collana di dubbio gusto in grado di mescolarti irrimediabilmente all’interno della demenza festaiola. O perché no, quel matrimonio che tra 365 soluzioni hanno genialmente fissato in quel giorno che sarà, neanche a dirlo, il più caldo registrato dal mesozoico ad oggi. E tu lì, fatti scendere ordinatamente i santi dal calendario, t’annodi la cravatta promettendo agli dei che sarà l’ultima.

Sarà colpa dei tempi, sarà perché adesso “da grande vorrei fare il fashion blogger”, sarà perché le ali di gabbiano si sono spostate dai fianchi dei pennuti finendo sulla fronte degli umani (?), sarà perché so strani (Guarda qui per chiarimenti)…ma anche all’Olimpico, privée Curva Nord, nei giorni in cui s’accomodano gli altri, si dovrà organizzare il vestiario. L’annunciazione ha chiamato tutti a raccolta: gente de dentro, de fori, da Rieti a Sora, così v’avete da vestì.

Cappello. Sì ma di cashmere, controlla un po’ l’etichetta che dice. Un 60% cashmere, 40 lana potrà passare? Oppure "del gruppo" (scontrino alla mano, grazie). Occhiale. Ma mica quelli là, Ray-Ban o Persol of course. Tra i “giubotti” (ma come, con undici B a disposizione, solo una?) la scelta s’allarga: pure col militare te fanno entra se conosci, m’ha detto n'amico. Se qualcuno avesse dubbi, però, vi rimandiamo direttamente allo speciale del “re del bon ton e dell’eleganza”, al mondo come Vincenzo, detto Enzo, Miccio che sui giubbini ha donato alle generazioni presenti e future un fondamentale vademecum. Il pantalone te lo puoi scegliere, purché “abbia un taglio classico”, per le scarpe invece son concessi solo tre marchi: Clark (dici Kent? Oppure Clarks?), New Balance e Adidas, quindi se vi risultano più comode, anche queste sono ben volute dal “dress code” biancoceleste.

Che dio ve furmini.  

In The Box