LAZIO-ROMA: i numeri del Sindaco (AUDIO)

08/02/2014 alle 13:21.
totti

Il derby della capitale nei campionati a girone unico ha fino ad ora visto scontrarsi le due squadre 139 volte, predominante è il risultato di pareggio uscito in 55 occasioni, 48 sono state le vittorie giallorosse, 36 le sconfitte. Sono state in tutto 171 le reti segnate dalla Roma, mentre le reti subite sono state in tutto 134.

Con la Roma in trasferta 69 i precedenti, in equilibrio quasi perfetto l’esito finale della gara con 22 vittorie giallorosse, 24 pareggi e 23 sconfitte. Le reti realizzate dalla Roma sono state in tutto 84, contro le 77 subite. L’ultimo precedente in campionato tra le due squadre con la Roma ospite risale allo scorso 11 novembre 2012 e terminato 3 a 2 per chi ospitava. L’ultima vittoria della squadra giallorossa risale invece al 7 novembre 2010, con la firma sul 2 a 0 di Borriello e Vucinic entrambi su rigore.

Il pareggio con la Roma fuori casa non esce invece su questa ruota dal 21 aprile 2004 dove fu a segnare il gol giallorosso, era quella la partita che si recuperò dopo la sospensione del 21 marzo 2004 . A proposito di , il giallorosso è appaiato a Da Costa e Delvecchio al primo posto della classifica cannonieri del derby con 9 reti, segnando li supererebbe.

______________ . ______________

Questo e tanto altro nella rubrica ‘I NUMERI DEL SINDACO’, appuntamento fisso de LAROMA24.IT che analizzerà precedenti, statistiche, numeri e curiosità su ogni match di campionato dei giallorossi. A cura (e voce) del nostro Marco Schiacca.

______________ . ______________

ASCOLTA L'AUDIO

 

FOCUS - PRECEDENTI DA RICORDARE

Primo Precedente

LAZIO-ROMA 1-5 (10-3-2002)

LAZIO (4-4-2): Peruzzi 5, Baggio 5 (1' St Poborsky Sv), Nesta 4 (1' St Gottardi Sv), Mihajlovic 6, Couto 5, Stankovic 4.5, Giannichedda 5, Fiore 4.5, Pancaro 5, Crespo 5, Inzaghi 5.5 (30' St Liverani Sv) All. Zaccheroni 5 in panchina (1 Marchegiani, 6 Mendieta, 7 C. Lopez, 25 Comazzi).

ROMA (3-4-1-2): Antonioli 6.5, Panucci 6, Samuel 7, Zebina 6, Cafu 6.5, Lima 5.5, 7 (39' St Assuncao Sv), Candela 6, 8.5, Montella 8.5 (29' Cassano Sv), Delvecchio 6.5 (15' St Tommasi 6) All. Capello 7. In panchina (80 Pelizzoli, 6 Aldair, 4 Cufre', 25 Guigou).

ARBITRO: Rosetti di Torino 7

RETI: 13' 29’ 37’ pt – Montella, 8' st – Stankovic, 19’ st Montella, 27’ st

1. Il derby si gioca nel programma della 26^ giornata del campionato che vede la Roma esibire in bella mostra il tricolore vinto nel campionato precedente, si arriva alla gara occupando la prima posizione in classifica insieme all’Inter mentre gli altri sono al sesto posto

2. Passano 10 minuti di studio poi inizia la sagra del gol, al 13' pt - di tacco lancia in area Candela, sul suo cross di esterno Montella anticipa il suo marcatore e di testa e insacca

3. Al minuto 29' - parte in slalom da centrocampo, salta tre avversari e dal limite scarica il : il avversario non trattiene, il suo compagno difensore è una statua di sale e da dietro sbuca Montella che di sinistro fa 2-0

4. Al 37' - Punizione di , ancora Montella in anticipo su chi dovrebbe marcarlo fa il 3-0 di testa

5. Comincia la ripresa è gli avversari accorciano, all’8' st Antonioli si fa sorprendere da un tiro da lontano

6. Al 19' st Montella dal limite dell'area stoppa e di sinistro tira una gran botta all'incrocio, il più spettacolare dei suoi 4 gol in quella partita

7. Al 27' st è finalmente il turno del che inventa il più bel gol della serata: avanza centrale fino ai 25 metri, vede il fuori dai pali e decide di accarezzare il pallone che finisce nel sette…è l’apoteosi

___.___.___.___.___.___

Secondo precedente

LAZIO-ROMA 0-2 (26-2-06)

LAZIO (4-4-2): Peruzzi; Oddo, Siviglia, Cribari, Zauri ; Behrami, Dabo, Liverani, Manfredini (30' pt Bonanni , 38' st Tare sv); Rocchi, Di Canio (23' st Pandev).
In panchina: Ballotta, Belleri, Stendardo, Mudingayi.
Allenatore: Rossi

ROMA (): Doni; Panucci, Chivu, Mexes, Cufrè ; , Aquilani (35' st ); Taddei
(43' st Kharja), Perrotta, Mancini; Montella (23' st Tommasi). In panchina: Curci, Bovo, Kuffour, Alvarez.
Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Trefoloni di Siena

RETI: 31' pt Taddei, 18' st Aquilani.

1. Questa volta la giornata è la 27^, la Roma viene da 10 vittorie consecutive e va a caccia dell’11^, occupando la 4^ posizione gli altri sono 8°

2. Non c’è in campo, è passata solo una settimana dal suo infortunio che metterà a rischio il suo mondiale, ma il siede a fianco della panchina per dar la carica ai compagni

3. La partita la fanno gli altri, ma alla fine la vittoria avrà i colori più belli quelli giallorossi, la squadra di Spalletti è un po’ bloccata e subisce, ma al minuto 31 da un calcio d’angolo di Mancini dalla sinistra spunta la testa di Taddei che sorprende tutti e fa 1 a 0

4. Secondo tempo sulla falsariga del primo, la Roma però corre meno rischi, agisce di rimessa e al 18° chiude i conti con Aquilani; Mancini in contropiede si invola verso la porta avversaria, fa assaggiare al suo avversario le stesse finte che un anno dopo offrirà a Reveillere a Lione e poi appoggia ad Aquilani che arriva a rimorchio e di piattone infila nell’angolo per poi continuare la sua corsa sotto la sua curva

5. Finisce nel delirio più totale, prima intorno a , poi addirittura in tribuna d’onore dove la squadra va a rendere il suo omaggio al presidente Sensi, e a tutto questo partecipa attivamente Spalletti con tanto di maglia del addosso

6. Tutto questo per festeggiare l’11^ vittoria consecutiva in campionato che all’epoca fu un record mai raggiunto prima da nessuno