Mercato: sirene cinesi per Nainggolan ma c'è l'ostacolo luxury tax. La squadra torna al lavoro a Trigoria: De Rossi e Defrel puntano l'Inter

15/01/2018 alle 19:58.
nainggolan-rifinitura-pre-atletico

Sirene cinesi per . Le voci circolate nella serata di ieri hanno trovato conferme in mattinata: il Guangzhou Evergrande avrebbe offerto 50 milioni di euro per il centrocampista belga. Eppure difficilmente la trattativa andrà in porto in questa sessione di mercato: a frenare il club cinese ci sarebbe la luxury tax, che di fatto porterebbe l'investimento a sfiorare i 100 milioni di euro complessivi. In entrata resta vivo l'interesse per Darmian e Juanfran, ma prima andrà piazzato Bruno .

Nel frattempo non si placa il dissenso dei tifosi giallorossi nei confronti del presidente . Dopo gli striscioni a , nella notte sono apparse nuove scritte contro il numero uno giallorosso. Infine la Roma ha ripreso gli allenamenti dopo le vacanze con una doppia seduta agli ordini del mister : individuale in campo per e Defrel che mettono nel mirino la sfida di domenica prossima contro l'.

 

I LINK ALLE NOTIZIE PIU' IMPORTANTI DELLA GIORNATA 

IL MESSAGGERO -  MAI DIRE PALLOTTA: "I TIFOSI SONO UNICI" 

LEGGO - RIPARTE L'ASSALTO A DARMIAN E JUANFRAN  

LA REPUBBLICA - LA CINA TENTA NAINGGOLAN CON 13 MILIONI L'ANNO 

IL TEMPO - L'ORO CINESE TENTA NAINGGOLAN 

PALLOTTA, NUOVE SCRITTE CONTRO IL PRESIDENTE 

CALCIOMERCATO ROMA, NAINGGOLAN NON SI MUOVERA' FINO A GIUGNO 

TRIGORIA, TATTICA NELLA SEDUTA POMERIDIANA: DE ROSSI IN GRUPPO IN SETTIMANA 

REPUBBLICA.IT - ROMA, NAINGGOLAN E LA CINA: SI PUO' FARE, MA NON A GENNAIO  

MASSIMO ASCOLTO: VOCI E UMORI DALL'ETERE ROMANO 

LR24