Figc: riunione dopo il flop Mondiale. Esonerato Ventura. Tavecchio: "Stiamo valutando allenatori importanti" (VIDEO)

15/11/2017 alle 17:04.
2015032762523-figc1

DA VIA ALLEGRI EMANUELE ZOTTI - È cominciata poco prima delle 16.30 la riunione straordinaria della Federcalcio nella sede di via Allegri a Roma, convocata dal presidente Carlo Tavecchio per fare il punto della situazione dopo la mancata qualificazione dell'Italia al Mondiale di Russia 2018. Al vertice sono presenti le varie componenti federali: Michele Uva, della Figc, Cosimo Sibilia, presidente della Lega Dilettanti, Gabriele Gravina, numero uno della Lega Pro, Marcello Nicchi, presidente dell'Associazione italiana Arbitri, Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione italiana Calciatori, Renzo Ulivieri, presidente dell'Associazione italiana Allenatori, e per la Lega di serie B, Mauro Balata.

LIVE:

19.40 - Scende anche Carlo Tavecchio per parlare con i cronisti. Questo il suo intervento:

"Sono sceso per rispetto vostro, per rispetto dei ragazzi che sono qui da stamattina. Credo che sia un atto dovuto. Oggi ho parlato con Ventura e gli ho comunicato che non abbiamo più necessità della sua collaborazione e dei suoi servizi quindi da oggi non è più l'allenatore della Nazionale. Abbiamo anche pensato agli orizzonti di allenatori importanti e vedremo di portarli possibilimente a termine. Ho convocato per lunedì il consiglio federale dove esporrò un programma che racconterò soprattutto dal punto di vista tecnico e organizzativo, presentando le mie proposte. Non ho altro da aggiungere, vi ringrazio del tempo".

19.15 - Ventura riceverà gli 866 mila euro stabiliti dal proprio contratto, ma la Federazione ha deciso di pagare l’ormai ex CT a rate mensili fino a giugno del prossimo anno.

18.50 - Parla con i giornalisti presenti Renzo Ulivieri: "L’intervista del presidente del Coni, Giovanni Malagò, è stata molto inopportuna. Il Coni non può chiedere nulla: si è fatto la domanda (sulle dimissioni di Tavecchio, ndr) da solo per potersi rispondere: questa cosa non mi è piaciuta. Come prassi il presidente federale verrà in consiglio: se avrà la fiducia potrà andare avanti, se non l’avrà non lo potrà fare. Lui ha dato la disponibilità ad andare avanti e in un momento del genere, in cui abbiamo anche problemi con le Leghe, un vuoto di potere sarebbe disastroso. Per questo abbiamo accolto con favore la scelta di Tavecchio".

Avete parlato di ?
"No, è troppo presto, i tempi li dobbiamo scegliere noi. E’ stata una sconfitta pesantissima per l’immagine di tutti noi, c'è un pensiero popolare sul quale bisogna fare delle considerazioni, ma abbiamo deciso di fare un percorso lineare, se avrà la fiducia del Consiglio federale potrà andare avanti, altrimenti no, è il percorso normale di ogni istituzione"

Attaccati alle poltrone?
"Le nostre non sono poltrone comode, né che ci rendono, è solo lavoro, solo impegno".

Ventura?
"Vale il contratto e come tutti gli allenatori prenderà tutto quello che gli spetta".

18.40 - Anche Marcello Nicchi si è intrattenuto con i cronisti presenti al termine della riunione. Queste le sue parole:

"Un parere sulla giornata di oggi? Il parere assomiglia un po’ a quello che abbiamo già detto all’inizio. Ci sono state comunicate due cose: una è che il è stato sollevato dall’incarico e l’altra è che il Presidente non ha intenzione di dimettersi. Di conseguenza è stato tutto rimandato all’organo preposto per prendere questo tipo di decisione che è il Consiglio Federale che verrà convocato a breve e dove verrà esposto un programma con le soluzioni e quant’altro. I consiglieri esamineranno il tutto e decideranno se dare la fiducia o sfiduciare il Presidente federale. Siete per Tavecchio? Noi siamo per il calcio italiano".

18.20 - Come fa sapere in un comunicato stampa la FIGC, Tavecchio ha comunicato l’esonero di Ventura. Questo il testo completo del comunicato:

"Nel corso della riunione convocata dal Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, alla quale hanno preso parte i Presidenti delle componenti federali Gravina, Nicchi, Sibilia, Tommasi e Ulivieri, è stato avviato un confronto a seguito della mancata qualificazione della Nazionale ai Mondiali di Russia 2018.

Come primo punto all’ordine del giorno, Tavecchio ha comunicato la scelta sulla guida tecnica azzurra e, a far data da oggi, Gian Piero Ventura non è più il della Nazionale.

Il Presidente federale ha informato altresì i rappresentanti delle componenti, che ne hanno preso atto, della sua indisponibilità a rimettere il mandato per assumersi la responsabilità di sottoporre al Consiglio Federale di prossima convocazione una serie di proposte sulle quali i consiglieri saranno chiamati ad esprimersi".

(figc.it)

VAI AL COMUNICATO

18.00 - E' terminata la riunione dei vertici del calcio italiano

17.30 - "Carlo Tavecchio ci ha comunicato che non intende dimettersi dalla presidenza della Figc: noi pensiamo che non si possa non ripartire dalle elezioni". Lo ha detto Damiano Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, lasciando la Federcalcio mentre era ancora in corso il vertice delle componenti convocato da Tavecchio, dopo la mancata qualificazione dell'Italia al Mondiale. "Ci sara' forse a breve un consiglio federale per prendere una decisione", ha aggiunto Tommasi.