Napoli-Roma, DZEKO: "Roma perfetta, non siamo così scarsi... E' la vittoria più importante della stagione" (AUDIO)

03/03/2018 alle 22:40.
ssc-napoli-v-as-roma-serie-a-59

Queste le dichiarazioni di , attaccante della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con il :

A PREMIUM SPORT - ASCOLTA L'AUDIO

Roma quasi perfetta, che smentisce tutti.
No, perfetta, è meglio cosi, quando non si vince siamo tutti scarsi... Abbiamo fatto una grande partita contro la squadra che gioca il miglior calcio d'Italia.

Ma cosa è successo prima?
Non lo so e non guardo al passato, si può sempre parlare. Era importante vincere stasera perchè era qualcosa di inaspettato, alla vigilia dovevamo perdere 5-0. Segno che così scarsi non siamo

Il San Paolo ti porta bene.
Non guardo le statistiche ma aspettavo tantissimo questi gol

Avanti così anche per la ?
Non guardiamo troppo avanti, pensiamo al Torino, che è una partita da vincere.

Una critica che ti ha colpito in queste settimane?
Sicuramene non è stato facile, ma ora non penso a scuse, non sono il tipo. Se faccio bene o meno con cerco scuse, penso a lavorare per la squadra. Oggi abbiamo vinto


A SKY SPORT

È questa la vittoria più brillante della stagione della Roma?
Sicuramente è la più importante, perché dopo le ultime partite, dove abbiamo perso, perdendo anche il terzo posto, adesso siamo tornati a vincere qua, dove non vincono tante squadre e siamo stati perfetti.

Che significato ha per te la doppietta di oggi?
Tre punti, due gol, terzo posto, No, era importante per la squadra, anche mentalmente, perché eravamo un po’ giù. Tutti c’hanno criticato, vanno bene anche le critiche, ma di tanto in tanto a Roma sono troppe. Sicuramente, domani tutti diranno che siamo stati perfetti, come lo siamo stati. Dobbiamo guardare avanti e provare a vincere la prossima partita in casa contro il Torino.

C’è qualche rimpianto dopo questa vittoria?
Non c’è nessun rimpianto, non guardo indietro, bisogna guardare avanti. Oggi abbiamo vinto una partita molto, molto importante, anche per la classifica, perché eravamo due punti dietro la Lazio, uno dietro all’. Domani possiamo guardare tranquilli le altre partite.


A ROMA TV

Ti sei sbloccato con una doppietta strepitosa, sei tornato a sorridere, prima sembravi nervoso...
Se sono nervoso sono più cattivo, e non va bene, se non sono nervoso non sono cattivo... (ride, ndr). E' difficile fare contenti tutti ma non ci penso, penso solo alla squadra, al mio lavoro, anche quando non faccio gol penso ad aiutare la squadra anche con più corsa.

Un grande abbraccio a fine partita, vittoria che nasce dalla vostra esperienza?
Sicuramente, è la vittoria più importante della stagione dopo alcune partite non molto belle, sapevamo che non eravamo al nostro livello. In questo momento venire qui, contro il che gioca uno dei migliori calci d'Europa, non era facile ma abbiamo fatto una partita perfetta

In settimana vi ha parlato, è stato importante?
Abbiamo lavorato molto bene, tutti insieme, siamo stati vicini. Sapevamo che non era facile, non siamo stati al nostro livello, in primis noi giocatori ma sono molto felice per la vittoria perchè vale più di 3 punti.

Ora serve continuità...
Speriamo, sicuramente non l'abbiamo avuta ma non solo quest'anno, da quando sono qui ci sono certe settimane che non siamo al nostro livello, non so perchè. Non è un problema fisico, anche oggi abbiamo corso tutti insieme, per continuare così dobbiamo vincere contro il Torino

Under?
Non lo conoscevo, sapevo che giocava in Turchia con un altro giocatore bosniaco. Si è visto subito che aveva qualità e personalità, a 20 anni venire in Serie A non è facile. Segnare lo aiuta ad avere fiducia, ma ha qualità, speriamo che giocherà qualche anno di più nella Roma