Conferenza stampa, SZCZESNY: "Sono qui per aiutare la squadra a vincere ma anche la squadra può aiutare me. De Sanctis mi sta aiutando ad imparare l'italiano" (AUDIO, FOTO e VIDEO)

30/07/2015 alle 12:10.
11823678_10207534574268403_69792919_n

Wojciech  è il secondo acquisto dei giallorossi, in attesa che si sblocchi la situazione legata a . Il polacco, arrivato in prestito dall', si è presentato oggi alla stampa, dopo essersi raccontato ieri in un'intervista al canale ufficiale del club. Queste le sue parole durante l'incontro con i cronisti:

GUARDA LE FOTO

ASCOLTA LA CONFERENZA STAMPA

Prende la parola il giallorosso Italo Zanzi: "Oggi presentiamo Wojciech , un grande e un grande giocatore. Un giocatore vincente che ha finto la FA Cup l'anno scorso. Siamo molto felici di averlo qua con noi e come ogni squadra siamo felici di avere due portieri fortissimi in squadra per affrontare la stagione. Benvenuto , benvenuto alla Roma".

Tu sei un che ha bisogno di comunicare molto con i difensori e il resto della squadra?
"Si è vero, comunico molto con i miei compagni per questo devo imparare l'italiano al più presto. Ho già passato un paio di giorni con i miei compagni e spero di costruire un legame molto saldo e che questo possa contribuire a creare una squadra molto forte"

Hai già parlato con ? Cosa vi siete detti?
"Sì. Morgan parla un buon inglese e mi ha aiuta e mi insegna tutti i giorni le parole calcistiche in italiano. E' una persona amichevole, mi sta aiutando moltissimo ma soprattutto è un grande . Mi aspetto una concorrenza molto difficile con lui ma spero che da questa concorrenza entrambi ne possiamo beneficiare per diventare due portieri migliori"

A Londra hai giocato meno di quello che avresti voluto, sei venuto a Roma per giocare di più?
"E' normale, ogni giocatore vuole giocare sempre. Sono qui per cercare di aiutare questa squadra. So di godere della fiducia del mister. Sono qui per aiutare la squadra ma anche la squadra può aiutare me. Sarà una bellissima esperienza. Sono qui soprattutto per vincere"

lei è famoso per una testa calda: che rapporto avrà con i tifosi? E' a Roma solo di passaggio?
"Per quanto riguarda il futuro non lo so, è prematuro parlarne ora. Il mio rapporto con il calcio è passionale. Da quello che ho visto qui, in pochi giorni, i tifosi sono molto caldo e mi aspetto di avere un buon rapporto con loro. Mi piace festeggiare alla grande quando si vince e mi arrabbio tantissimo quando perdiamo, un po' come i tifosi. Credo che i tifosi amino i giocatori che amano vincere"

Pensi che sia possibile nella Roma un'alternanza dei portieri come nel dove uno gioca in e uno in campionato?
"Certamente ha funzionato al , comunque è una scelta che spetta e dipenderà unicamente dal mister come intenderà utilizzarci, se intenderà fare delle rotazioni. Io mi auguro di guadagnarmi il posto da titolare in allenamento e di aiutare la squadra" - GUARDA IL VIDEO

Hai avuto un inizio di carriera importante, poi cosa è successo?
"Sì è vero, capita spesso con i portieri giovani quando diventano presto titolari giocando tante partite e saltano qualche allenamento che a quell'età tenderebbero a fare. Quelle partite da titolare, però, ti danno l'esperienza. Io per essere giovane ho già tantissima esperienza e spero di mettere a servizio della squadra almeno una parte di questa esperienza"

Come mai hai scelto la Roma? Qualcuno ti ha raccontato il suo ambiente e i suoi tifosi? Inoltre su youtube c'è un video in cui suoni il piano per i tifosi del Tottenham: ti hanno detto cosa potrebbe succedere qui in una situazione analoga?
"Cercherò di stare calmo e di comportarmi bene, so qual è il livello di passionalità dei tifosi e non vorrei superare alcun limite. Ovviamente mi auguro di vincere i derby. E' stato molto facile scegliere la Roma: è uno dei club più importanti d'Europa e sono qui per dimostrare la mia qualità, per imparare, per giocare un campionato difficile e la . Sarà un'esperienza bellissima che chiunque vorrebbe affrontare e sarebbe un orgoglio per qualsiasi giocatore" - GUARDA IL VIDEO