Frongia: "Sullo stadio della Roma ci sarà verifica accurata. Presto la riqualificazione di Campo Testaccio"

12/09/2018 alle 19:40.
frongia

RADIO CUSANO CAMPUS - “Per la mancata formalizzazione al Politecnico di Torino delle verifiche circa la mobilità nella zona di rimando al Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune”. Daniele Frongia, assessore allo Sport di Roma Capitale, si è espresso così in merito all'iter del progetto del nuovo . “Il progetto non è stato scritto da ma ha passato un’intera conferenza dei servizi, coinvolgendo numerosi soggetti. Quindi la linea scelta dalla sindaca Raggi è quella corretta: compiere una verifica accurata al fine di fare le opportune valutazioni per poter andare avanti”, ha dichiarato Frongia, intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica "Sport Academy".

L'assessore ha parlato anche della riqualifazione di Campo Testaccio: “La prima operazione molto importante di bonifica dell’area partirà nei prossimi giorni, e riguarderà la sicurezza e l’igiene della zona, comprendente gli edifici adiacenti come le scuole. Un intervento richiesto da molti, troppi anni dai cittadini del quartiere al Comune di Roma. Ci sono diversi soggetti interessati a realizzare progetti su Campo Testaccio, alcuni avanzati dai comitati dei cittadini e questo è l’elemento più positivo: ci sono tante idee e tanto fermento intorno al futuro di campo Testaccio che confermano quello che sosteniamo da sempre e cioè che Campo Testaccio tornerà ad essere un impianto sportivo. La proprietà del campo è e resterà di Roma Capitale ma l’idea romantica del campo messo a disposizione dell’A.S. Roma, com’era in passato, è anche la nostra”.

Passaggio anche sullo Stadio Flaminio. “Anche in questo caso, inizieremo a breve un’operazione di bonifica dell’area insieme all’AMA e con mezzi pesanti. Dopodiché, stiamo concludendo un percorso di riqualificazione con il CONI e la Federazione Italiana Rugby, che procederà parallelamente con l’attività portata avanti, nell’ambito del progetto della ‘Getty Foundation’, con il Dipartimento di Ingegneria de ‘La Sapienza’ e con la ‘Pierluigi Nervi Project Association’. Un processo al termine del quale lo stadio Flaminio tornerà ad essere un impianto sportivoI soldi del bando promosso dalla Getty Foundation serviranno in parte a coprire le spese del piano di conservazione, utile a comprendere lo stato attuale dell’impianto e capire il piano d’intervento, ma naturalmente non sono sufficienti per la riqualificazione, per la quale serviranno cifre più elevate"