Mercato Roma, i retroscena dell'affare Gervinho-Al Jazira

02/07/2015 alle 20:55.
fbl-ita-seriea-cesena-roma-4

Nessuna "richiesta oscena" ha fatto saltare la trattativa tra Gervinho e l'Al-Jazira. Stando a quanto riporta l'edizione online del settimanale francese, i motivi che hanno portato il club degli Emirati a ritirarsi dall'affare riguardano più le finanze della società.

Secondo la ricostruzione della stampa francese, che una fonte vicina alla trattativa, alla base del fallimento dell'affare Gervinho ci sarebbero le alte spese già affrontate per il parco giocatori, in particolare per l'acquisto di Thiago Neves e per il contratto di Mirko Vucinic (l'ex giallorosso guadagna infatti 4,5 milioni l'anno). La trattativa con Gervinho, in ragione proprio di questi costi già elevati, sarebbe stata bloccata dallo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, già proprietario del Manchester , che controlla anche il club di Abu Dhabi.

Le notizie circolate sui benefit chiesti dall'ivoriano, smentiti giorni fa proprio dal diretto interessato e sempre al sito del settimanale  francese, sarebbero state un espediente per giustificare la fine della trattativa. La stessa fonte precisa infatti che ogni giocatore messo sotto contratto dall'Al-Jazira avrebbe lo stesso "pacchetto" di bonus, tra i quali una casa, un automobile 4x4 e sette voli aerei all'anno a disposizione dei familiari.

(francefootball.fr)

VAI ALLA NEWS ORIGINALE