Eur, contestazione della Curva Sud: cori contro Pallotta, Baldini e Baldissoni. Quasi 2000 i tifosi presenti: "Le bandiere non si ammainano, si difendono" (FOTO e VIDEO)

17/05/2019 alle 14:45.
whatsapp-image-2019-05-17-at-15-11-47

DALL'EUR EMANUELE ZOTTI - Animi sempre più infuocati in casa Roma. L'addio di , infatti, ha scatenato l'ira dei tifosi. E così, dopo gli striscioni di ieri contro la dirigenza, quest'oggi la ha organizzato un sit-in di protesta di fronte alla nuova sede dell'Eur, come espresso ieri con un comunicato. La contestazione ha preso il via alle 15.

LIVE

17.00 - Dopo circa due ore i tifosi cominciano ad andare via. Terminata la contestazione.

16.00 - Proseguono i cori: "Roma Campione...Forza la Roma la Roma alè alè alè"  e "Campo Testaccio".

 

15.46 - "L'As Roma è la nostra leggenda...solo gli indegni la chiamano azienda", la scritta che campeggia su uno striscione. E ancora: "Stemma, barriere e simboli di Roma. La vostra azienda deve finire ora".

 

15:40 - Circa 2000 i tifosi. Ancora striscioni contro la società: "L'As Roma appartiene a noi".

15:28 - Aumenta il numero dei tifosi presenti, che ammontano a circa 800. Nel frattempo compare lo striscione: "No al nuovo Stadio".

15:05 - Ancora cori contro . Nel mirino dei tifosi anche Franco Baldini. Compare lo striscione: "Le bandiere non si ammainano, si difendono e si onorano. Dirigenza di cialtroni senza rispetto".

15:05 - Almeno 500, in questo momento, i tifosi presenti.

15:00 - Parte la contestazione. Cori contro e da parte dei tifosi, a cui sono stati distribuiti dei volantini con l'immagine di .

14:50 - Compaiono altri striscioni contro la dirigenza e per . Da: "-Roma mai stati uniti", a "DDR è la Roma".

14:44 - Sono già circa 200 i tifosi radunati di fronte alla sede dell'Eur.