Partita contro il femminicidio, Totti dà il calcio d'inizio: "Ho visto bene la Roma". Perrotta: "I giallorossi possono arrivare in fondo" (FOTO e VIDEO)

23/11/2017 alle 11:18.
totti-perrotta-boschi-sorriso

DALLA LONGARINA EMANUELE ZOTTI - questa mattina darà il calcio d'inizio alla sfida in memoria di Sara Di Pietrantonio, uccisa nel maggio del 2016 dal fidanzato, e di tutte le vittime di femminicidio in programma al centro sportivo "La Longarina", dove ha sede la scuola calcio dell'ex numero 10. L'evento, organizzato dal Dipartimento per le Pari Opportunità, vedrà in campo magistrati, personaggi dello spettacolo ed ex calciatori. Sugli spalti è prevista la presenza di Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega alle Pari Opportunità, e di Concetta Raccuia, mamma di Sara.

Queste le parole del ministro sull'impegno contro il femminicidio: "Voglio ringraziare tutti i presenti e le autorità per questa giornata bellissima nella speranza che non ci siano più episodi di violenza sulla donne. Mi riallaccio alla mamma di Sara: sono episodi assurdi, surreali. Bisogna aiutare le donne come gli uomini, siamo tutti uguali e dobbiamo andare tutti dalla stessa parte. Noi daremo il massimo affinchè le cose cambino, la vita è una e bisogna godersela fino in fondo. L’augurio è che da oggi si possa cambiare. Il mio appello è un appello sentito per riuscire a cambiare la mentalità di queste persone". Boschi ha poi proseguito sulla partita che: "rappresenta un impegno corale per dire mai più altre vittime, mai più altre storie come quella di Sara. Un impegno contro la violenza e la discriminazione che deve vedere uniti uomini e donne"

12.30 - Parla anche Simone Perrotta: "Sulla Roma ha detto bene , si vola sempre più in alto di quelle che sono le reali potenzialità. Bisogna pensare di partita dopo partita. Ha dimostrato di poterci stare fino alla fine in un campionato molto equilibrato rispetto alle passate stagioni dove c’era una squadra quasi imbattibile. Io credo che si possa veramente arrivare fino in fondo e arrivarci bene". L'ex centrocampista della Roma ha poi proseguito sull'evento: "Il sistema calcio può fare tanto perché parte tutto dal rispetto: valore che può essere trasferito nella vita di tutti i giorni"

12.20 - Lasciando il centro sportivo, ha risposto brevemente a chi gli chiedeva come avesse visto ieri la Roma: "Bene dai...bene, bene". Poi un cronista gli domanda della qualificazione agli ottavi di e risponde: "Tutto dipende da noi". Un commento anche sulla mancata qualificazione ai Mondiali dell'Italia: "Quest'estate andremo in vacanza.... Poi sul proprio profilo , ha postato una serie di foto della mattinata utilizzando l'hashtage #SbloccailCoraggio.

11.40 - Inizia la sfida tra la nazionale magistrati e una squadra composta da attori e calciatori. A dare il calcio d'inizio .

11.30 - La delegazione si sposta sul campo di gioco dove è predisposto un maxi striscione con la scritta "Siamo tutti Sara".

11.10 - Inizia la conferenza stampa. Al tavolo insieme a e la Boschi, ci sono Perrotta, in rappresentanza dell'Aic e Angelo Peruzzi. L'intervento dell'ex capitano della Roma: "Voglio ringrazioare tutti i presenti e le autorità per questa giornata bellissima nella speranza che non ci siano più episodi di violenza sulla donne. Mi riallaccio alla mamma di Sara: sono episodi assurdi, surreali. Bisogna aiutare le donne come gli uomini, siamo tutti uguali e dobbiamo andare tutti dalla stessa parte. Noi daremo il massimo affinchè le cose cambino, la vita è una e bisogna godersela fino in fondo. L’augurio è che da oggi si possa cambiare. Il mio appello è un appello sentito per riuscire a cambiare la mentalità di queste persone".

10.30 - arriva sul posto.