MEXES: "Preferirei evitare l'Arsenal"

12/12/2008 alle 19:23.

ROMA CHANNEL - Il difensore francese Philippe Mexes ha parlato ai microfoni della tv tematica giallorossa. Domenica Roma-Cagliari “Sì, è molto importante finire bene l’anno con tre punti, poi giochiamo in casa, dobbiamo continuare a vincere e poi pensiamo alla partita di mercoledì in coppa. Vincere in casa è fondamentale se vogliamo ripassare davanti a tutte le squadre che abbiamo davanti”.

Domenica Roma-Cagliari

“Sì, è molto importante finire bene l’anno con tre punti, poi giochiamo in casa, dobbiamo continuare a vincere e poi pensiamo alla partita di mercoledì in coppa. Vincere in casa è fondamentale se vogliamo ripassare davanti a tutte le squadre che abbiamo davanti”.

Il vostro obiettivo è il quarto posto?

Già allontanarci dal fondo e avvicinarci lentamente ai primi in classifica. Vediamo alla fine ma cercheremo di andare più avanti possibile”.

Il tuo connazionale Menez vive un momento speciale dopo il gol al Chievo

“Adesso lui fa quello sereno che non ride, ha paura che la gente dica che vuole fare il 'fenomeno'. È sempre uguale, ha il sorriso, ma è più rilassato rispetto all’inizio, e spero che continui su queste prestazioni perché per la Roma è fondamentale e anche per lui, per dargli più fiducia”.

Ha imparato l’italiano?

“Sta imparando l’italiano, piano piano. Se resta con me, Totti e De Rossi imparerà presto. Poi si parla anche con le mani in Italia, si farà capire”.

Quanto è importante aver passato il turno da primi in Champions?

“Certo, l’obiettivo era passare il turno, poi c’è la voglia di vincere le partite. La finale si gioca in casa, noi vogliamo crederci finchè non ci dicono 'non ci siete più', vogliamo goderci questa coppa come glia altri anni e arrivare più lontano delle altre volte”.

Qual è la squadra che temi di più?
“Vorrei evitare l’Arsenal, sono giovani e hanno esperienza. Anche il Madrid è una grande squadra. Comunque dobbiamo vincerle tutte se vogliamo arrivare in fondo. In ogni caso, per me la più pericolosa è l’Arsenal”.