GIULIANO TACCOLA: chi è?

14/03/2019 alle 12:26.
roma-sampdoria-striscione-taccola

LAROMA24.IT - Sabato, in occasione di Spal-Roma, ricorreranno i 50 anni dalla tragica scomparsa di Giuliano Taccola. E come svelato da Claudio Ranieri in conferenza stampa, la squadra dopodomani indosserà una maglia che ricorderà l'ex attaccante giallorosso, deceduto al termine della sfida tra Cagliari e Roma il 16 marzo del 1969. Dall'inizio di quella stagione, l'allora 25enne (ne avrebbe compiuti 26 il 28 giugno successivo) accusò malesseri e continue febbri che portarono a diagnosticargli un vizio cardiaco. Il 5 febbraio, poi, l'operazione alle tonsille con il mese di stop assoluto prescrittogli ma Taccola tornò ad allenarsi prima, tanto da essere in campo già il 2 marzo a Genova contro la Sampdoria. Fino alla tragica giornata del 16 marzo, quando Taccola si spense negli spogliatoi, dopo aver assistito alla partita dalla tribuna, per endocardite batterica, come dirà l'autopsia. I funerali si terranno nella Basilica San Paolo a Roma, dove una folla oceanica salutò il feretro vestito con la maglia numero 9 sopra.

Taccola, nel 1969, era alla seconda stagione con la maglia della Roma dopo le esperienze con , Savona, Entella, Varese e Alessandria. Mise subito in mostra quello che era il suo mestiere, segnando a San Siro alla prima da giocatore giallorosso. Ne segnò 10 nella prima stagione, altri 7 in quella mai conclusa. Taccola era un attaccante di 180 centimetri ma in grado di correre i 100 metri in 11 secondi, come raccontano le cronache.

Quello che non è stato, ha consegnato Taccola all'eternità dell'amore del popolo romanista: nel 2016, infatti, nella splendida coreografia dei "Figli di Roma, capitani e bandiere", c'è anche il volto giovane di Giuliano a issarsi ritratto in uno stendardo. Dal 2018, poi, entra a far parte della Hall of Fame della Roma.

LR24