Champions League, la Roma passa con il minimo sindacale. Record di gol subiti per una squadra agli ottavi

10/12/2015 alle 14:34.
fbl-eur-c1-roma-bate-37

LAROMA24.IT (Andrea Papale) - Massimo risultato con il minimo sforzo. La Roma passa agli ottavi di grazie ad uno 0-0 casalingo contro il BATE Borisov, risultato fischiatissimo dal pubblico dell'Olimpico. Il contemporaneo pareggio di Bayer Leverkusen- (1-1) permette però ai giallorossi di raggiungere l'obiettivo: tornare tra le 16 grandi d'Europa a 5 anni dall'ultimo passaggio del turno di (2010/2011). In quell'occasione la Roma guidata da Ranieri andò a sbattere contro lo Shaktar, uscendo dalla prestigiosa coppa ed entrando in un limbo europeo da quale pare essere uscita, pur non convincendo la landa desolata rappresentata dall'Olimpico senza .

6 PUNTI - Sono bastati 6 punti agli uomini di per sopraffare Bayer Leverkusen e BATE Borisov, rimanendo sulla scia degli extraterrestri blaugrana. Dall'introduzione dei 3 punti assegnati a vittoria (1994/1995), la Roma è la seconda squadra a passare un girone di con soli 6 punti. Prima dei giallorossi solo lo Zenit di San Pietroburgo nella stagione 2013/2014 era riuscito ad approdare agli ottavi con il minimo sindacale: oltre ai russi e ai giallorossi, infatti, nessuno è riuscito a passare il turno con una somma di punti inferiore.

16 GOL - Altra nota negativa nel curriculum europeo della Roma sono i gol subiti dai giallorossi nelle 6 partite del girone. Ben 16, per una media gol subiti di 2,66 reti a partita. Lo score sarebbe stato sicuramente meno negativo se gli uomini di non avessero incontrato la corazzata che, al Camp Nou, ha rifilato ai giallorossi ben 6 dei 16 gol subiti. Ma dalla riforma della del 2003/2004 nessuna squadra era mai arrivata agli ottavi subendo 16 gol. Lo score peggiore, fino ad oggi, era rappresentato dai 14 subiti dal Galatasaray nel 2013/2014 e dallo Schalke 04 nella scorsa edizione della massima competizione europea.