ROMA-TORINO AI NUMERI: 18, l’affare

20/11/2012 alle 14:27.

LAROMA24.IT – “I calciatori si dividono in forti e meno forti”. Bando ai discorsi sull’età, l’ambientamento, l’adattabilità a un determinato stile di gioco: è la massima riduzione del calcio, nella convinzione

Quasi omonimo del connazionale ribattezzato ‘Acquistinho’, la trattativa per il difensore di San Paolo non merita diminutivi, anzi. Un colpo, piuttosto. Perfezionato nell’intervallo della sfida contro il Torino quando il numero 3 ha messo in cassa l’ottava presenza per 45’ che, come da accordi, lo riscatta interamente a favore della Roma. Già superate in meno di un terzo di campionato. Tempi da record, un ghigno alle discussioni sull’adattamento, sui processi di maturazione dei giovani. E’ forte, gioca, dimostra.

Col passo ampio dei predatori, Marquinhos si è intromesso nelle gerarchie iniziali che volevano Burdisso e come granitica coppia difensiva. Ora, invece, l’unico posto certo sembra possederlo l’ex Corinthians che nell’ultima gara ha messo insieme 11 ‘recuperi effettivi’ sui 18 totali, la percentuale più alta di tutta la squadra giallorossa. Una ventosa, praticamente. In vetrina, ecco l’intero repertorio del difensore: anticipi (2), uno contro uno (3) e contrasti aerei (4), oltre a 5 recuperi in area, di cui uno cinematografico, con Bianchi beffato proprio al momento di calciare verso Goicoechea. Tutto eseguito con disarmante semplicità, senza smuovere la maglietta fuori dai pantaloncini e vuotando di senso le farneticazioni sui tempi di maturazione dei giovani. Perché, quasi dimenticavamo, ha 18 anni. Ma questo non conta, no?

Mirko Bussi