SEMAFORO ROMA - VERDE: Totti - GIALLO: Stekelenburg, Lamela e Bradley - ROSSO: Marquinhos, Pjanic e Torosidis

08/04/2013 alle 19:11.

Nuovo appuntamento con 3 colori, 1 semaforo, miniguida alla stagione giallorossa che per ogni partita del campionato analizzerà pregi e difetti che si sono manifestati prima, durante e dopo le imprese dei giallorossi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

















VERDE:

- Il rigore di che porta il capitano della Roma insieme ai bomber Da Costa e Delvecchio in vetta alla storia dei derby serve a non perdere la dodicesima gara in campionato, spalancando così le porte del baratro alla Roma. E se ció non accade, il merito é sempre il suo. Anche se da fermo, i pericoli nascono solo da lui.







 









 





GIALLO:

-  Poteva o doveva arrivarci? Sul fendente di Hernanes Stekelenburg non era in vena di miracoli, ma il olandese trova comunque il modo di salvare il risultato. Su Candreva, Lulic e Kozak.

- Lamela a intermittenza: inizia bene, poi si concede pause troppo lunghe.

- Bradley torna in squadra in modo contraddittorio: comparsa nel primo tempo, buon protagonista nella ripresa.







 











 

 

ROSSO:

:- Marquinhos insufficiente, il suo errore poteva costare tantissimo. Seppur il primo in un anno...Alzi la mano chi non lo perdona.

- A parte l'importante azione sul rigore dell'1-1, Pjanic sbaglia l'impossibile.

- fuori fase. In vistoso calo rispetto a qualche partita fa.