SEMAFORO ROMA - VERDE: Totti, Piris, Torosidis e l'Olimpico - GIALLO: Pjanic in regia - ROSSO: Nulla di negativo

16/02/2013 alle 17:44.

Nuovo appuntamento con 3 colori, 1 semaforo, miniguida alla stagione giallorossa che per ogni partita del campionato analizzerà pregi e difetti che si sono manifestati prima, durante e dopo le imprese dei giallorossi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

















VERDE:

- La meritata quanto insperata vittoria, la prima del 2013, non restituisce alla Roma una classifica importante ma nella notte più difficile la squadra sfodera tutto il sano repertorio di una provinciale: concentrazione, umiltá e spirito di sacrificio.

- Se poi in campo c'è , ideatore di una gemma memorabile, anche le crisi peggiori sembrano meno ardue da superare.

- Puntuale, ordinato, preciso: merita un encomio per la prestazione di grande personalità.

- Chiamato in causa nella nuova difesa a tre Ivan Piris esce dal match con la tra i migliori in campo.

- L'Olimpico, meraviglioso e colmo come nei tempi belli, passa dalla diffidenza e una parziale contestazione al boato finale di festeggiamento.











 









 





GIALLO:

-  in cabina di regia è un esperimento da non bocciare, ma neanche da riproporre senza qualche ritrosia. La ripresa ottima, quella sua e di , hanno coinciso con i progressi della squadra.





 

















ROSSO:

- Per una sera - caso più unico che raro nell'ultimo periodo - di negativo è giusto non scovare nulla.