KOSTAS MANOLAS: chi è? (VIDEO)

10/03/2012 alle 08:53.

LAROMA24.IT – Quando mancano ancora 12 partite alla fine del campionato, la Roma si sta già guardando intorno alla ricerca di rinforzi per la prossima stagione, in particolare per la difesa. E proprio oggi è arrivata la notizia che il club giallorosso avrebbe già portato a termine la prima operazione per rinforzare la retroguardia: sarebbe infatti stato bloccato

 

GUARDA IL VIDEO

 LAROMA24.IT – Quando mancano ancora 12 partite alla fine del campionato, la Roma si sta già guardando intorno alla ricerca di rinforzi per la prossima stagione, in particolare per la difesa. E proprio oggi è arrivata la notizia che il club giallorosso avrebbe già portato a termine la prima operazione per rinforzare la retroguardia: sarebbe infatti stato bloccato per giugno Kostas Manolas, giovane difensore dell’AEK Atene, un nome da tempo sull'agenda del ds . Una giovane promessa a detta di molti addetti ai lavori che, tra l'altro, potrebbe arrivare a parametro zero. Così come fecero Traianos Dellas (attuale compagno di squadra) e Dimitros Eleftheropoulos, suoi connazionali e predecessori, con alterne fortune, in maglia giallorossa



, classe
1991, è cresciuto nelle giovanili del Thrasyvoulos Fylis, club con cui ha esordito nella Superliga ellenica. E' nipote d'arte: suo zio Stelios ha giocato per 18 anni con l'AEK Atene e con la nazionale greca ha preso parte ai Mondiali di Usa '94. E proprio grazie a una sua segnalazione che nel 2009 approda al club ateniese, firmando il suo primo contratto da professionista. Ha debuttato in maglia giallonera il 13 marzo 2010, nella vittoria per 3-0 sul Kavala. Il primo gol lo ha siglato pochi mesi dopo, precisamente il 19 maggio 2010 nel derby con l’Olympiakos. Proprio a questa gara fa riferimento un episodio che dimostra il suo attaccamento al club della capitale greca, del quale si è sempre professato tifoso. Al 17' minuto, dopo aver subito un brutto colpo al volto, è costretto ad uscire dal campo. Pur avendo riportato la frattura dello zigomo, si oppone alle richieste dello staff medico e rifiuta il trasporto in ospedale, decidendo di restare in panchina per sostenere la squadra. Solo il giorno dopo deciderà di ricorrere alle cure del caso e di sottoporsi ad un intervento chirurgico. 



Alla sua prima stagione all'ombra dell'Acropoli è sceso in campo in 10 occasioni, guadagnandosi anche la chiamata del ct Otto Rehhagel per il ritiro in vista del Mondiale 2010, anche se successivamente fu escluso dai convocati e non prese parte alla spedizione sudafricana. Lo scorso anno ha giocato con più continuità, collezionando 26 presenze in campionato e dando un importante contributo alla squadra nella conquista della Coppa di Grecia. In particolare si mise in evidenza nella finale contro l’Atromitos, vinta per 3-0 dagli ateniesi. In questa stagione ha disputato finora 27 partite tra campionato e coppe



Riguardo alle caratteristiche tecniche, è un difensore centrale che può giocare anche come esterno in una difesa a tre. Giocatore con buone doti fisiche (1,86 m per 79 kg) e forte di testa, ma al tempo stesso dotato di una buona tecnica e si segnala anche per le sue doti mentali, soprattutto per la capacità di mantenere la concentrazione nel corso dei novanta minuti. Non disdegna le proiezioni offensive: in tre anni ha messo a segno 6 reti, di cui tre in campionato.  A dispetto della giovane età (compirà 21 anni il prossimo 14 giugno) vanta una discreta esperienza europea, avendo disputato anche alcune gare in Europa League. 

La Roma avrebbe quindi vinto la concorrenza di molti club europei. Già in passato il giocatore era nel mirino di alcune squadre italiane ( e Udinese) e in estate è stato a lungo corteggiato da Siviglia, Wolfsburg e Hannover. A gennaio, nell’ultima sessione di mercato, è stato molto vicino all’Everton, che era riuscito a strappare un accordo con il club ateniese. Accordo che poi si risolse con un nulla di fatto, visto che poi lo stesso giocatore ha rifiutato il trasferimento in Premier League.



Daniele De Angelis