AUSTINI: "DiFra vuole meno chiacchiere? Ha contribuito anche lui, dando un alibi pazzesco alla squadra" - MELLI: "Con Spalletti polemica sterile"

17/02/2018 alle 11:34.
massimo-ascolto-new

La prima tappa di un mini-ciclo cruciale. Oggi pomeriggio la Roma si gioca 3 punti fondamentali a Udine, a pochi giorni dal ritorno della . Ma nelle ore precedenti al fischio d'inizio c'è ancora l'eco della querelle a distanza tra e . "Una polemica sterile, pensassero ai loro spogliatoi...", il pensiero di Franco Melli. " ha un po' il rimpianto di non aver vinto nulla alla Roma", ribatte Fernando Orsi.

Sullo sfondo ancora le parole di dei giorni scorsi: " vuole meno chiacchiere? Purtroppo ha partecipato a queste chiacchiere e ha contribuito a questa sensazione di smarrimento. Le parole di fanno capire come vivono queste cose all'interno dello spogliatoio: un alibi pazzesco regalato alla squadra", il pensiero di Alessandro Austini.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

  • Le parole di ? Ma quand’è che  la Roma lottava per lo scudetto con lui? Per me ha un po’ il rimpianto di non aver vinto nulla nella Capitale (FERNANDO ORSI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • ? Ora la Roma giocherà la con lo Shakhtar, con buone possibilità di vincere. Lui è uscito  subito dalla ed è stato eliminato in Coppa Italia e in Europa League. E la Roma attuale è meno forte dell’anno scorso (ROBERTO RENGA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • ? Non lo andrei a stuzzicare troppo, la Roma di adesso non è una squadra trascendentale… E le premesse erano diverse. Questa storia della cessione di ce la porteremo dietro fino al 2020 (ROBERTO PRUZZO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • La sensazione è che abbia ancora dei sassolini da togliersi, dovrebbe essere lui a chiudere la vicenda. Quando si tratta di parlare di Roma non si sottrae mai… (MATTEO RAIMONDI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Gli allenatori guardano in maniera ossessiva ai loro successori. La novità di è che lo sta esternando, dice apertamente quello che tutti pensano. Perché lo fa? Evidentemente per come è finita Roma gli è rimasta dentro: un po’ è nostalgia, un po’ è rancore. E a Udine non vedo una partita facile (SANDRO , Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Da e una polemica sterile, Roma e sono due squadre che rischiano il fallimento stagionale. Farebbero bene a stare zitti e a controllare i loro spogliatoi, mi pare che le cose in entrambe le parti non stiano così apposto… La Roma deve fare una bella partita: con il primo tempo fatto con il Benevento ci perdi ad Udine. La può sfangare, anche se permane il mistero di Schick e altre situazioni inspiegabili. Dalle dichiarazioni di al resto, c’è una squadra da ritrovare (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Spero che la testa della Roma sia sulla partita con l’Udinese al 100%. Anche la , a volte, fa fatica nella partite prima della . dice che si parla meno di calcio, spero che se lo sia detto anche un po' a se stesso... Purtroppo ha partecipato a queste chiacchiere e ha contribuito a questa sensazione di smarrimento, che ha percepito anche alla squadra. E le parole di fanno capire come vivono queste cose all'interno dello spogliatoio: un alibi pazzesco regalato alla squadra (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Ho fiducia per il futuro, visto che la Roma sta ringiovanendo la rosa. La speranza è che si riesca a costruire una squadra giovane ma competitiva. A c’era da spiegarglielo: perché il non cede e la Roma si? Perché costi una cifra, così come e (GABRIELE ZIANTONI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Abbiamo fatto un solo acquisto, Silva, che non si può utilizzare. E oggi ci sarà Juan Jesus terzino, che non gioca in quel ruolo dalla partita con l’, dove fu divorato da Perisic. Che rinforzo mi sei andato a prendere? Si dice che potrebbero abolire la sessione di mercato di gennaio: per la Roma sarebbe quasi meglio (JONATHAN CALO’, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)