VESPA: "Roma da boicottare" - GIAMMARIOLI: "Di Francesco non all'altezza" - NISII: "Monchi starà friggendo dalla rabbia"

26/02/2018 alle 20:53.
massimo-ascolto-new

Il giorno dopo Roma-Milan sul banco degli imputati c'è anche . "Ora come ora ho visto troppe cose che non mi sono piaciute da , per me è in discussione" dice Furio Focolari. Gli fa eco Michele Giammarioli: "I casi sono due: o i calciatori non seguono l’allenatore oppure non vogliono seguirlo. Lo dico con rammarico: ha dimostrato di non essere all’altezza". Alessandro Austini rincara la dose: "Il tecnico non abbia il sufficiente carisma per guidare una grande squadra come la Roma. Ieri mi ha fatto anche tenerezza nel giro delle interviste".

"Credo che Monchi, intimamente, stia friggendo di rabbia e che voglia davvero cambiare tutto", sentenzia invece Federico Nisii.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

  • Non riesco più a capire dove è andata a finire la Roma. Una squadra irriconoscibile, dove parecchi vanno per conto loro. Vedo , poverino, che cerca di dare qualcosa in più ma sono davvero preoccupato. Il Milan di ieri è da temere per il quarto posto (FABIO PETRUZZI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • Il problema generale di questo sistema è che l’obiettivo sportivo non è prioritario, c’è uno scollegamento rispetto a quello che dovrebbe essere una vera società calcistica. E’ una vergogna vedere giocatori in questo stato, ma chi li paga non si preoccupa minimamente di questi aspetti? Credo che Monchi, intimamente, stia friggendo di rabbia e che voglia davvero cambiare tutto. Non posso vedere un guerriero come che diventa una larva, diventato un giocatore mediocre, Pellegrini che sbaglia tutto, distratto, che si nasconde, Kolarov scoppiato, che è un’anima in pena… sta facendo errori da ABC del calcio: com'è possibile che uno preparato come lui impazzisca? (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • 9 punti in meno rispetto alla scorsa stagione. L’obiettivo della mi sembra piuttosto lontano. è in uno stato confusionale acuto, ci aveva detto che Schick e non possono giocare insieme e li schiera insieme 24 ore dopo… Per l’ennesima volta il 4-2-4 quando si cerca di recuperare un risultato, mi ricorda un po’ Carlos Bianchi. I casi sono due: o i calciatori non seguono l’allenatore oppure non vogliono seguirlo. Lo dico con rammarico: ha dimostrato di non essere all’altezza (MICHELE GIAMMARIOLI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • Il problema è la fame, le motivazioni e gli stimoli. Alcuni giocatori ora sono le controfigure di ciò che pensavamo. Se viene meno tutto questo non si può mai far bene (ANDREA PUGLIESE, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Non avrei mai pensato di dover citare il vecchio Andreazzoli, ma quando parlava di ‘dolore della sconfitta’ non ha mancato di troppo il bersaglio. Questa squadra accetta passivamente tutto quello che le capita: non fa differenza arrivare terzi, quarti o quinti e tutti si sentono di passaggio. La somma di tutte queste componenti è una squadra che non ha un briciolo di voglia di salvare la faccia (GIANLUCA PIACENTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • C’è troppo disfattismo, ma l’anno scorso la Roma di questi tempi come stava messa? Mi sembra che sia in linea con gli obiettivi. Non si poteva pensare che i giocatori arrivati potessero dare chissà quale risultato… La Roma è questa, da terzo-quarto-quinto posto. Poi se non raggiungerà gli obiettivi a fine stagione faremo i processi veri. può allenare la Roma, ma gli devono dare più possibilità in termini di giocatori e deve cambiare atteggiamento tattico. Quello del problema mentale è un alibi per coprire limiti tecnici (FERNANDO ORSI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • che è sottobotta: lo abbiamo visto stressato e preoccupato, teme davvero che questa Roma non possa arrivare al quarto posto. E ho visto male tutti i calciatori, tutti senza idee. , anche se ieri era a Boston era fuori di sé. Sarebbe meglio però se fosse stato all’Olimpico: la squadra ha bisogno di questo, probabilmente Monchi e non bastano (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • I responsabili di questa situazione sono tutti: la società che vende , Monchi che non prende il suo sostituto, la squadra che alla prima difficoltà crolla perché è composta da gente senza personalità e senza carattere… Ma questa differenza di risultati non si può spiegare solo con l’assenza di , c’è anche la responsabilità del tecnico. O era un fenomeno, oppure c’è qualcosa che non va (LUIGI ESPOSITO, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • Si è toccato il punto più basso degli ultimi 2-3 anni: zero mentalità, zero gruppo, tanto egoismo e un totalmente in confusione. Ho visto una squadra che ha mollato a febbraio. Mi auguro che ci sia una minima forma di boicottaggio contro questa squadra e questa società, non se ne può più. Va fatto capire a questi signori che la misura è colma (FEDERICO VESPA, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • A parte 2-3 partite, non ho mai visto giocare bene la Roma per 90’ interi. Senza dare alibi ai giocatori, che sono i primi colpevoli, è la Roma che non funziona. Non ha mai funzionato: una squadra prevedibile e lenta. Il turn over tanto decantato a inizio anno si sta pagando adesso. Per quanto mi riguarda e c’è da fare una rifondazione e ripartire da soli 5 giocatori: , Karsdorp, Under, Schick e (PIERO TORRI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Da oggi non voglio più giocatori che vivono sul loro nome. Voglio cattiveria nelle scelte, non deve guardare in faccia a nessuno, c’è gente che cammina in campo. Serve gente che ha fame, senno non si fa avanti. Cutrone ha fame, invece Schick gioca con le pantofole. Qui tanti giocatori si sentono Dio in terra (ANGELO , Tele Radio Stereo, 92.7)

_____

  • è completamente al buio, mi sembra che in questo momento non sappia come uscire da questa situazione, che tra alti e bassi va avanti da due mesi. Ieri la Roma ha regalato la partita al Milan con i suoi errori e con le scelte sbagliate proprio del suo allenatore, che ha smembrato la squadra mettendo un attaccante per un centrocampista: quello che ha fatto nella ripresa è inspiegabile, a quel punto la squadra si è spaccata in due. Non è la prima volta che lo fa (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Una squadra liquefatta, che ha perso senza reagire. Sono convinti di tirare a campare fino a fine stagione. Stavolta la sconfitta fa rumore anche a Boston, teme di perdere il malloppo… Il presidente si fa sentire ora, non quando ci siamo allontanati dal primo posto. La prima inc***atura stagionale arriva ora... Trigoria è diventata un villaggio vacanze, oggi staranno giocando a palle di neve… Come posso perdonare l’inutile clemenza dei perdenti e di chi offende la nostra maglia? Alcuni meritano il ritiro. Si, ma dall’attività agonistica… La causa madre di tutti i problemi è la fenomenite e la presunzione: i giocatori che arrivano alla Roma si sentono stoc***o! E’ un gruppo di somari viziati! (MAX LEGGERI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)
  • non ha un giocatore che è uno, a parte il , gli altri sono le ombre di sè stessi: cosa sono diventati e ? Il gol che prende la Roma lo prendi in parrocchia e nel primo tempo non ha fatto un tiro in porta. In queste condizioni la Roma non può arrivare quarta (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • ? In questo momento non dovrebbe partire titolare, quando non vince un contrasto significa che qualcosa non va. L'impressione che ho avuto ieri è che mi sembra una non-squadra: ognuno va per conto suo. Vedendo gli esterni ieri, che non la prendevano mai, mi chiedo: cosa sta accadendo? L'allenatore non trasmette le proprie idee? La Roma sta sbandando per delle colpe che hanno anche i calciatori, oltre all'allenatore. avrebbe dovuto parlare dopo la sconfitta, non prima della partita (TONY DAMASCELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Ci avrei messo la mano sul fuoco che la Roma sarebbe crollata, ha un problema fisico enorme. è un desaparecido, è un caso clamoroso e è in confusione, ieri ad un certo punto non ci ha capito più niente (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • La Roma di ieri è imbarazzante, semplicemente non è una squadra. Diventa anche difficile arrabbiarsi quando ci si trova a commentare il nulla (DANIELE CARBONI, Centro Suono Sport 101.5, Ingresso Libero)
  • Pensavo di aver visto la Roma peggiore in questa stagione, invece questa squadra ha deciso di sorprendermi... Arrivare in è vitale ma così si rischia davvero di non entrare tra le prime 4 (PAOLO ROCCHETTI, Centro Suono Sport 101.5, Ingresso Libero)
  • C’è chi si è meravigliato nel veder tanta gente abbandonare lo stadio dieci minuti prima della fine della partita. Io mi sono stupito di quei 42.700 spettatori che hanno sfidato freddo e neve annunciata per andare incontro all’ennesima partita dall’esito annunciato. La Roma avrebbe potuto giocare 30 ore, ma non sarebbe mai riuscita a fare un gol a quel Milan (ALBERTO MANDOLESI, Centro Suono Sport 101.5, Ingresso Libero)
  • E’ una prova di maturità che la Roma ha fallito. Possibile che questa squadra quasi ogni volta che si avvicina a un match importante, cosa che non era accaduta con il Chelsea, ha paura e arriva quasi sconfitta? (GABRIELE COSMELLI, Roma Radio, 100.7, Citofonare Trigoria)
  • sarebbe dovuto entrare al posto di Schick e non di , ha sbagliato . Critico l'allenatore anche nella formazione iniziale: non togli i tuoi big in una partita così importante, ieri secondo me si è creato un solco con la squadra che non so quanto sarà possibile colmare (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Quella dei pupazzi di neve oggi è la metafora corretta… (FRANCESCO ODDO CASANO, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 – La storia continua…)

_ _ _

  • mi sta deludendo, così come mi sta deludendo che da quando ha rinnovato non è più lui: questo è un giocatore che può sgonfiarsi da un momento all’altro perché fuori dal campo fa quello che fa… (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA,  Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Ieri nel secondo tempo la Roma ha avuto nuovamente un crollo totale: a questo punto visto come hanno giocato i giocatori in campo penso che il problema sia anche fisico. E’ una situazione veramente assurda, appena prendi un gol ti perdi… (ROBERTO PRUZZO,  Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Spero che la Roma chiuda la stagione con ma al momento ho qualche dubbio che questo succeda. La squadra mi ha dato l’idea di essere a un centimetro e mezzo dal crollo senza fine (GIOVANNI PARISI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)
  • Il problema della Roma è di carattere, di personalità: nella squadra giallorossa c’è una completa mancanza di leader. La Roma ha un problema di testa. Schick? La scelta di non l’ho capita (ROBERTO RENGA,  Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Credo che non abbia il sufficiente carisma per guidare una grande squadra come la Roma. Ieri mi ha fatto anche tenerezza nel giro delle interviste (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  •  La Roma ieri non mi è piaciuta nemmeno nel primo tempo, mi sembra una squadra slegata. Cambiare allenatore adesso non serve, anzi sarebbe un grosso errore soltanto pensarlo (FERNANDO ORSI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)
  • Bisogna essere onesti: i questo momento la Roma è inguardabile. La giocati di ieri di Schick ci fa capire che il ragazzo a calcio ci sa giocare, ma abbiamo visto solo qullo in 90’. La scelta di di tenere fuori i senatori in una gara come quella di ieri è stata un azzardo, è stata una scelta sbagliata. Ora come ora ho visto troppe cose che non mi sono piaciute da , per me è in discussione (FURIO FOCOLARI,  Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino, Sport e News)