Tifoso morto, tra gli indagati anche il figlio del capo Boys

12/01/2019 alle 08:38.
scontri-inter-napoli

IL MESSAGGERO - C’è anche Alessandro Caravita, il figlio diciannovenne di Franco, lo storico fondatore e capo dei Boys dell’Inter, tra i nuovi indagati nell’indagine della Procura di Milano sulla morte di Daniele Belardinelli, l’ultrà del Varese, squadra gemellata con l’Inter, travolto da una o più auto durante gli scontri dello scorso 26 dicembre, prima della partita tra la squadra nerazzurra e il Napoli. Gli indagati sarebbero una trentina e si prevede aumenteranno nei prossimi giorni. Tra questi ci sono i nomi, oltre che dei quattro arrestati (uno è stato scarcerato), anche di Nino Ciccarelli, capo dei Viking della curva nerazzurra e con precedenti per reati comuni.