Il primo «colpo» è Karsdorp

16/05/2018 alle 09:22.
1500852842993

IL TEMPO (E. MENGHI) - L’alba di un nuovo inizio. Oggi Karsdorp si metterà alle spalle 202 lunghi giorni di riabilitazione e ricomincerà ad allenarsi con il gruppo. ha fissato la seduta alle 17.15, dopo il doppio riposo concesso alla squadra, non sfruttato dall’olandese e dagli altri convalescenti (Defrel, , e Luca Pellegrini) che ieri hanno lavorato tutti insieme sul campo, Rick col pallone tra i piedi. È quasi pronto, finalmente, e spera di riuscire a strappare almeno la convocazione per l’ultima trasferta a , per il morale più che altro. Il recupero è stato lento perché il giocatore si è spaventato molto e rallentava ogni volta che doveva pigiare sull’acceleratore, ma adesso che il peggio è passato Karsdorp vuole tornare a respirare l’atmosfera di una partita, fare il grande passo dalla tribuna alla panchina per presentarsi al meglio al raduno estivo. Se tutto filerà liscio, a luglio ripartirà dal gruppo e sarà il primo vero acquisto della Roma. L’olandese non era riuscito a fare la preparazione l’anno scorso, perché appena arrivato nella capitale era finito sotto i ferri per un intervento al menisco programmato, Monchi aveva scommesso comunque su di lui con la convinzione di riaverlo a disposizione per l’inizio della stagione, invece non ha fatto in tempo a cominciare che è stato ricatapultato in sala operatoria col rotto. Stavolta sarà diverso, deve esserlo: l’anno 0 di Karsdorp è il prossimo. L’eventuale convocazione per domenica sarebbe una finestra sul futuro. Con un grande punto interrogativo, però. Non a caso Monchi nella sua agenda di mercato ha una lista di terzini, tra cui spicca il nome di Kaderabek dell’Hoffenheim, che si è qualificato alla e non lascerà partire facilmente uno dei migliori esterni destri della Bundesliga. Monchi si guarda intorno, la situazione attuale glielo impone: non ha ancora rinnovato ed è un caso aperto, è in uscita e l’unico sicuro di rimanere è stato così sfortunato da mostrare se stesso per 82 minuti e più nulla per quasi 7 mesi. Ad oggi è un’incognita, bisognerà scoprire se l’esterno prelevato dal Feyenoord è la locomotiva di una volta, ma l’inattività ha inciso anche su questo: Rick ha perso un po’di tono muscolare e sfrutterà l’estate per rimettere massa. E per sposarsi con la bella Astrid in Olanda, dove tornerà presto per la partita d’addio dell’ex compagno Kuyt in programma il 27 maggio. Karsdorp mantiene rapporti ottimi con i vecchi amici, quelli con cui ha trascorso l’infanzia lo vengono spesso a trovare a Roma. Dalla Croazia arriverà presto, invece, il centrocampista Coric con cui è stato trovato l’accordo totale per il trasferimento dalla Dinamo Zagabria, che aveva già dato il suo lasciapassare: quinquennale a 1 milione l’anno più bonus. Il talentino classe ’97 sarà il primo rinforzo dal mercato e fa il paio con Karsdorp, l’acquisto che la Roma ha già in casa. Intanto Arturo Calabresi, ora in prestito al Foggia, è stato ceduto al , società con cui si potrebbe aprire un nuovo asse che coinvolgerebbe Verdi da una parte e Skorupski dall’altra.