Mazzarri perde pure Ljajic e Obi: "Ma possiamo battere la Roma"

09/03/2018 alle 08:19.
mazzarri

E’ un periodo sfortunato, quello che sta vivendo il Torino. Stasera all’Olimpico Walter Mazzarri dovrà fare a meno di sei potenziali titolari, tanto da portare in panchina i Primavera Buongiorno e Rivoira (entrambi difensori) e l’attaccante Butic. Se il tecnico granata sapeva di dover fare a meno dello squalificato Burdisso e dei difensori Lyanco, Bonifazi e Molinaro, ieri a sparigliare le carte sono arrivati i k.o. di e Obi. (...) Eppure il tecnico ci crede: «Sarà una partita difficilissima contro il peggior avversario da affrontare in questo momento, al termine di una settimana in cui è stato difficile pensare al calcio dopo certe tragedie. Però io voglio un Toro tosto, compatto e quadrato. E se la interpretiamo bene possiamo far male anche alla Roma». (...) Mazzarri evita di tornare alle due circostanze in cui sfiorò la panchina giallorossa, ma ricorda l’antica amicizia che lo lega a . «Era la stagione 1987/88, io ero alla fine della mia esperienza all’Empoli, Eusebio era all’inizio della carriera: gli ho fatto da fratello maggiore. Poi, da lì, ha fatto una grande carriera da giocatore e da allenatore, e mi fa un grande piacere». (...)

(gasport)