Dzeko per una notte. Defrel sfida Schick

05/03/2018 alle 08:32.
ssc-napoli-v-as-roma-serie-a-71

Due gol, uno più bello dell’altro, ricavati da tre tiri in porta. Quasi il 70% di passaggi riusciti. Otto duelli vinti. Tre palloni recuperati. La partita di Edin a è stata quasi perfetta. Quasi per colpa di un’ammonizione presa sul 4-1, quindi a partita già vinta, che lo terrà fuori da Roma-Torino, nella prossima giornata. Il bosniaco era diffidato, ma non è riuscito a trattenere l’agonismo. C’è chi pensa che possa essere una fortuna. Edin potrà tirare un po’ di fiato in vista della sfida decisiva di , il ritorno degli ottavi di finale di contro lo Shakhtar Donetsk (..). Non è facile, però, rinunciare a un attaccante che ha appena ritrovato la via del gol e che, contro la capolista del campionato, ha messo in mostra tutto il suo campionario: gol, gioco per la squadra, leadership, capacità di difendere palla e brillantezza nelle aperture da trequartista. Non ha ripetuto la stratosferica stagione scorsa (39 gol tra campionato e Coppe) ma è pur sempre a quota 16 (13 in campionato, 3 in ). I sostituti sono due: Patrik Schick e Gregoire Defrel (..). Nel dopo partita, Eusebio  è stato prodigo di complimenti per : «Ha scelto la serata giusta per sbloccarsi e spero che, per lui e per la squadra, sia un momento decisivo dal quale non dobbiamo tornare più indietro. Edin, spesso, anche durante gli allenamenti, si ferma a pensare a quello che poteva essere e non a quello che sarà. Meno male che non me l’hanno venduto al mercato di gennaio? L’ho schierato anche quando sembrava potesse andar via. Tanti dicevano: perché non gioca Schick… Contro il si è messo a disposizione alla grande per la squadra. La disponibilità, nel mio modo di gioco, è fondamentale». Letta così può sembrare sembrare un endorsement per Defrel, che  ha già avuto a .

(corsera)