Roma, la sindrome dell'Olimpico

07/02/2018 alle 07:57.
img_1880

La speranza, per la dirigenza, è che con i prezzi popolari e con la vittoria di Verona domenica si possa riempire lo stadio. Ad ostacolare questo però ci sarà il freddo, anche perché la partita è di sera, l'avversario, ovvero il Benevento ultimo in classifica, e le tante assenze. Infatti dovrebbero essere 30mila i spettatori, se non qualcosa in meno, un dato basso ma la Roma ha bisogno soprattutto di una cosa: tornare alla vittoria casalinga, anche di fronte ad uno stadio vuoto. Questo perché all'Olimpico non vince da un mese e mezzo, da Roma-Cagliari. Dal gol di  in poi, la Roma ha sofferto tantissimo, pareggiando con il  e perdendo con AtalantaSampdoria, oltre all'eliminazione per mano del Torino in Coppa Italia.

Una crisi che è anche del gol, che in pochi si aspettavano in casa, specialmente ripensando ad ottobre, alla vittoria contro il Chelsea. Stavolta contro il Benevento la Roma dovrebbe scendere in campo con una squadra molto offensiva, ma solo il campo darà le risposte, mentre i tifosi daranno le loro, incitando la squadra per tutti i 90 minuti. Per scaldare il pubblico serviranno i gol, visto che in casa la Roma ha segnato 17 reti in 12 partite, la metà dello scorso anno.

(gasport)