La difesa tiene in piedi la Roma. Manolas: «Il peggio è passato»

09/02/2018 alle 08:03.
juventus-v-as-roma-serie-a-11

Se il problema più evidente della Roma è nella fase offensiva, e le ultime 11 partite consecutive in cui i giallorossi sono riusciti a segnare al massimo un gol ne sono la dimostrazione, le cose vanno molto meglio in difesa. Quello giallorosso, infatti, con 17 gol al passivo, è il terzo reparto meno battuto del campionato alle spalle di quelli di (14) e (15). Il merito è sicuramente del brasiliano , ma anche di un difensore che la scorsa estate aveva già fatto le valigie ma poi ci ha ripensato ed ha fatto saltare il suo trasferimento allo Zenit San Pietroburgo: Kostas . (...)  Il suo grido di gioia, domenica scorsa, al termine della vittoria contro il Verona è l’emblema del momento che stava vivendo la squadra: i tre punti conquistati sono stati una vera e propria liberazione.

«Ho esultato in quel modo - le sue parole al match program della società - perché da tanto tempo non vincevamo una gara. Non è stata una cosa programmata, c’era tanta pressione nello spogliatoio e tra la gente, e anche dentro di me: io non sono abituato a non vincere. Negli ultimi tempi ci è mancato un po’ di fiducia, è normale quando non arrivano i risultati. Penso che una vittoria ci farà riprendere il percorso di prima e la Roma potrà tornare nelle posizioni che merita. L’aspetto della mentalità è quello in cui dobbiamo sempre crescere, non devono bastare due sconfitte per perdere la fiducia, il valore della squadra c’è e meritiamo di essere in alto». (...)

Domenica sera l’obiettivo è tornare a vincere in casa - all’Olimpico i giallorossi non fanno risultato pieno dal 16 dicembre contro il Cagliari - per dare una gioia ai tifosi. «Per noi è troppo importante il loro supporto. Il pubblico ci dà la spinta, ma quando vengono a mancare i risultati è giusto che si rammarichino; sono abituati a vedere la Roma in alto. Noi cercheremo di fare tre punti, giocare un bel calcio e per dare loro una soddisfazione importante, che meritano».

Per la gara contro il Benevento ancora in dubbio Daniele , che anche ieri a Trigoria ha svolto lavoro personalizzato.

(Corsera)