De Rossi e lo scudetto: "Juve favorita". Totti: "Stavolta la Roma può batterla"

29/12/2017 alle 08:14.
20171204_162956

Da capitano a capitano, da Trigoria a Dubai, il messaggio che parte dal cuore della Roma è sempre lo stesso: «Per lo scudetto nulla è deciso”. [...]  «Sono sempre loro - le parole di - i favoriti, un passo indietro ci siamo noi e il , che gioca benissimo. Il campionato è lungo e ci sono tanti scontri diretti: nulla è deciso». [...]

Sulla partita contro la : «Si tratta di una forzatura, perché quando passa la palla a Schick, nel finale, sembra arrendevole. Anche sul mio passaggio per , in occasione della traversa, ci sono due difensori che si bloccano. Non si può farne un discorso di squadra senza essere legati al risultato». [...]

Il percorso di crescita, però, prosegue, soprattutto grazie a .  «Potrei parlare semplicemente dei punti. Lo scorso anno avevamo un allenatore magnifico e abbiamo fatto un campionato strepitoso. Ora, considerando anche il maledetto recupero (contro la Sampdoria il 24 gennaio prossimo, n.d.r.), potremmo fare più punti al giro di boa, e questo metterebbe tutti a tacere. È un percorso lungo, vincere è una parola di cui non si deve abusare. Me l’ha insegnato un allenatore a cui devo tanto e che stimo: ». [...]

La Roma ultimamente segna poco. «Non vedo una situazione preoccupante, è un discorso di squadra e di episodi. ? È un campione assoluto, anche quando non fa gol aiuta la squadra in maniera incredibile». 

Da Dubai, dove ha preso parte all’International Sports Conference e ritirerà il Globe Soccer Award, anche ha parlato delle ambizioni giallorosse. «La Roma - le sue parole - è una delle tre- quattro squadre che possono arrivare a contendersi il titolo di campione d’Italia. È competitiva e forte. Vincere uno scudetto a Roma equivale a vincerne dieci altrove. Cosa invidio alla ? Lo stadio di proprietà».

(corsera)