Il Diario e il comunicato: gli amici immaginari della Federcalcio

30/10/2017 alle 13:59.
adesivi-laziali-in-curva-sud

Chissà davvero quando «torneranno l'ordine, la pace, la serenità» anche ai tempi nostri. Era l'auspicio della piccola Anna Frank, nei terribili giorni della sua reclusione in attesa di un orco che prese forma all'improvviso e spezzò da un giorno all'altro anche il diritto di sognarla, un'infanzia normale. [...]

Eppure grattando via la prima superficie e cercando di capire se all'improvviso le nostre curve siano diventate terreno d'accoglienza di razzisti e intolleranti peraltro in significativa rappresentanza è spuntata anche qualche diversa interpretazione che ha ridotto di molto la percentuale di nichilisti, ignoranti e estremisti di chissà quale reazionaria teoria. Perlopiù, in curva si sente in diritto di dissentire anche chi non vuole ascoltare «le lezioncine della Federcalcio di Tavecchio e Lotito o della Lega di De Laurentiis, e Agnelli», di qualsiasi segno siano. Una frase di Anna Frank, l'inno della serie A, uno slogan di solidarietà, un abbinamento commerciale: «Ci trattano come animaletti da laboratorio, ma noi amiamo il calcio più di loro». [...]

(Il Romanista - D. Lo Monaco)

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO