Tumminello fa crac: sempre incubo crociato

25/09/2017 alle 07:44.
whatsapp-image-2017-08-11-at-19-24-31-1

IL MESSAGGERO - Ci risiamo: la maledizione del colpisce ancora. Marco in prestito al Crotone, dopo appena tre minuti dall’inizio della gara contro il Benevento, si è accasciato a terra toccandosi il ginocchio destro. L’attaccante è stato portato via in barella e con le lacrime agli occhi: ieri in sera i controlli a Villa Stuart dal Prof. Mariani che hanno confermato il lungo stop, oggi l’operazione. A Trigoria è scattato l’allarme, perché è l’undicesima lesione al (e due ricadute) in tre anni: il centravanti ha svolto l’intero precampionato con i giallorossi ed ha partecipato alle trasferte contro Siviglia e Celta Vigo. Una maledizione.

 

ELENCO – Dopo aver giocato un minuto contro l’ in campionato è stato ceduto in prestito al Crotone. Una settimana fa, invece, si è lesionato il del giovane della Primavera George Ganea, a pochi secondi dal fischio d’inizio della sfida con il . Non bisogna andare troppo indietro nel tempo per ricordarsi di Luca Pellegrini: era il 14 luglio e la Roma affrontava lo Slovacko in amichevole a Pinzolo, al 13’ della ripresa il ginocchio sinistro fa crac. lo avrebbe portato in tournée Stati Uniti. Gli stop più lunghi sono stati quelli di e , entrambi vittime di due ricadute che hanno allungato i tempi di recupero. Alessandro si è infortunato la scorsa stagione contro il , a febbraio un nuovo intervento e solo da poche settimane è rientrato a disposizione. Il 28 maggio è toccato ad Palmieri, mentre due estati fa a : il difensore era in ritiro con la Germania ed ha detto addio all’Europeo. Poco dopo a Boston (luglio 2016) si è lesionato il di Mario Rui. Nella lunga lista, appunto, c’è anche che ha passato un calvario cominciato il 9 marzo del 2014 e terminato a settembre 2016. Tornando alle giovani promesse della Primavera, vanno ricordati anche Elio (settembre 2015, Italia-Germania Under 20), Ezequiel (novembre 2015, -Roma Youth League) e Abdullahi (maggio 2016). Che la maledizione abbia una fine.