Il Comune chiede un mese di stop: ma lavora al «no»

31/01/2017 alle 08:23.
berdini-2

Un rinvio e un segnale chiaro d’indirizzo. Sul fronte , il Comune si muove: Paolo Berdini ieri ha fatto recapitare all’Autorità di Bacino per il Tevere una richiesta di rivedere il placet concesso perché i parametri di valutazione adesso sono cambiati e i rischi di esondazione ci sono.

Come primo passo, il mese di stop chiesto e che la Regione concederà. Se la Giunta Raggi ha bisogno di altri trenta giorni per trovare una quadra sul dossier , non sarà Zingaretti a mettersi di traverso. Il Governatore non vuole fornire alibi, tra un mese la Regione si aspetta di trovare sul tavolo della Conferenza l’approvazione dell’assemblea capitolina alla variante urbanistica.

In pochi, però, sono pronti a scommetterci. Negli ultimi giorni, Virginia Raggi ha perso forza, i rapporti di forza sembrano nuovamente cambiati, Berdini è tornato a ripetere che «lo stadio si farà solo entro i confini del piano regolatore».

(gasport)