Florenzi corre e calcia, l'incubo è finito

12/01/2017 alle 07:17.
as-roma-christmas-dinner-3

IL MESSAGGERO (G. LENGUA) - Quella maledetta notte a Reggio Emilia del 26 ottobre è alle spalle. Le lacrime sono solo un brutto ricordo per , vittima della lesione al anteriore che lo ha fermato nel suo momento migliore. Quella sera Alessandro non ha voluto aspettare, facendosi portare subito a Villa Stuart per affidarsi al Prof. Mariani, che lo ha operato il 28 di ottobre seguendo poi da vicino il recupero. Un percorso cominciato il giorno dopo l'intervento, proseguito in vacanza alle Maldive e terminato martedì quando Ale ha postato su una foto dei suoi scarpini con la didascalia: «Quanto mi siete mancati». La fase di 60 giorni riservata all'area medica è terminata, l'esterno ha già ripreso il riadattamento all'attività sportiva che durerà per un altro mese. A quel punto Mariani darà l'ok per il ritorno in campo e sarà a gestire il calciatore: solitamente l'iter è basato su un periodo di sedute con la Primavera, una partita con i ragazzi di Alberto , per poi tornare ad allenarsi in prima squadra. Entro fine febbraio quella fascia rivedrà di nuovo sfrecciare la maglia numero 24. A Trigoria è in prova un 15enne olandese, Vicente Besuije.