La Roma apre alla sua gente

29/12/2009 alle 03:55.

CORSPORT (P. TORRI) - Bentornata Roma: almeno quella euro­pea che, come da appuntamento, ieri nel primo pomeriggio si è presentata puntuale per la ri­presa degli allenamenti dopo la prolungata sosta natalizia. Assenti i soli sudamericani, a eccezio­ne di Rodrigo Taddei e Julio Sergio, che hanno scelto di trascorrere le feste a Ro­ma. Tutti gli altri si ripresenteran­no domani nel pomeriggio a Tri­goria per cominciare pure loro a smaltire pandori e panettoni. E anche i sudamericani, come è ac­caduto ieri, rimarranno probabil­mente sorpresi dalle..



PRIVACY - Novità, minime, che so­no state viste già ieri. Con l’innal­zamento di una rete a protezione della privacy della squadra, una richiesta fatta espressamente da Claudio Ranieri che, almeno nei giorni immediatamente preceden­ti alle partite, vuole lavorare in to­tale segretezza per provare le so­luzioni poi da applicare nella gara successiva. In pratica, con questa rete, non si potrà più sbirciare l’allenamento se non da qual­che fessura nel muro che circonda l’impianto della Roma.

Un problema anche per Sky. Un problema di non poco conto visto i quasi sessanta milioni di euro che la televisione di Murdoch versa nelle casse giallorosse ogni anno. Per questa ragione c’è stato un incontro tra i dirigenti della Roma e di Sky in cui si è trovato un accordo che preve­derà, nel corso della settimana, la possibilità di ingresso delle telecamere della televisione al­l’interno di Trigoria per riprendere quindici­venti minuti di allenamento.

E’ stato il coordinatore tecnico Gian Paolo Montali, ieri puntualissimo come sempre a Tri­goria, a portare avanti la trattativa con Sky, co­sì come si sta attivando, su precisa richiesta del­la dottoressa Rosella Sensi, per rendere il cen­tro sportivo romanista la casa di tutti i romani­sti. Perché, è ovvio, la rete issata a Trigoria, pe­nalizza anche quei tifosi che, magari salendo sul muretto, andavano a spiare gli al­lenamenti dei loro idoli.



TRIBUNA - Si è deciso, allora, di andare avanti nel progetto di co­struire una tribunetta per gli ospi­ti e i tifosi. Una volta realizzata, la Roma ha in mente di creare delle iniziative particolari per ospitare una, due volte a settimana i tifosi all’interno del suo centro sportivo, dando così la possibilità di segui­re il lavoro dei giocatori in campo. Una novità che è già stata realiz­zata è quella dello spogliatoio uni­co per la prima squadra, prima erano due, ora è stato creato uno spazio solo per tutti i componenti della prima squadra, tecnici esclu­si.



PROGRAMMA - Il lavoro in campo, intanto, è ri­preso ieri. Hanno lavorato a parte e Philippe Mexes. Il capitano sta seguen­do un programma specifico insieme al suo pre­paratore personale Vito Scala, non pare ci siano dubbi sul suo recupero per Cagliari. Mexes, al contrario, è tornato avvertendo ancora un legge­rissimo dolore al muscolo infortunato nel derby. E’ stato sottoposto a un’ecografia che è stata de­finita positiva, cioè niente di preoccupante, nei prossimi giorni il francese aumenterà i carichi di lavoro e c’è grande ottimismo sul suo recupe­ro in vista della ripresa del campionato. Oggi è prevista una doppia seduta di allenamento.