Primavera, A. De Rossi: "Nel primo tempo è mancata personalità, non ci sono giustificazioni"

16/12/2017 alle 16:48.
virtus-entella-v-as-roma-primavera-tim-cup-2

ROMA TV - Alberto , tecnico della Roma Primavera, ha rilasciato  alcune dichiarazioni al canale televisivo ufficiale del club giallorosso dopo la vittoria per 1-0 ottenuta contro il Chievo Verona. Queste le sue parole:

Vittoria importante al termine di una partita complicata.
“Che fosse complicata l’avevamo detto ai ragazzi e avevamo mostrato dei filmati, facendo vedere che ci potevano mettere in difficoltà quando andavano in ampiezza. Loro erano dietro di noi, ma sappiamo che ci sono un paio di squadre che per struttura fisica e composizione della rosa sono superiori. Con tutti gli altri si può giocare, si possono vincere e perdere tutte. Si vince se si tengono le motivazioni alte. Siamo partiti sotto ritmo, sbagliando tante palle: ci sta qualche errore ma non quello che ci è successo oggi. Non si possono fare brutte figure, l’ho detto ai ragazzi a fine primo tempo. Poi noi sappiamo che quando giochi contro questo sistema di gioco è difficile andare sul palleggio e devono fare un grande lavoro gli attaccanti”.

Prima partita senza subire gol, la squadra è stata compatta.
“Le qualità della nostra squadra sono venute fuori a tratti. Non mi è piaciuta un’altra cosa: possiamo sbagliare ma sull’errore dobbiamo passarci sopra, non è possibile questa mancanza di personalità. Era un errore dietro l’altro, avevamo paura di impostare da dietro, eppure l’abbiamo sempre fatto. Non ci sono giustificazioni al primo tempo, siamo veramente arrabbiati. Ne abbiamo giocate male altre, ma non così e sotto l’aspetto dell’approccio mentale e con sufficienza”.