Roma-Chievo, D'Anna: "Nella ripresa abbiamo reagito con la testa, con più fiducia e coraggio. Questo 2-2 ci deve dare autostima"

16/09/2018 alle 14:40.
danna-chievo

Dallo stadio Olimpico di Roma, dove si è svolta la partita tra i giallorossi e il Chievo Verona, terminata sul risultato di 2-2, è intervenuto il tecnico clivense Lorenzo D’Anna che si è fermato con i giornalisti presenti in mixed zone per rispondere alle loro domande. Queste le sue parole:

D'ANNA A DAZN

Estremamente soddisfatto, cosa ha detto all'intervallo alla squadra, che sembrava dare pochi segnali di vita?
"Non avevamo fatto un cattivo primo tempo, abbiamo creato e fatto possesso, ma non ci credevamo. Dovevamo essere più convinti, la Roma lasciava spazi e dovevamo approfittarne. Non era facile ma ci abbiamo creduto, contento perchè abbiamo preso una traversa al 95', ci abbiamo creduto fino all'ultimo. E' la strada giusta".

Gruppo compatto dopo la penalizzazione?
"Il gruppo è sempre stato concentrato sul campo, stavamo per rivivere la situazione di Firenze invece abbiamo tenuto e reagito. Dimostrazione che quello che avviene fuori dal campo non ci ha toccato".

Stepinski?
"Mariusz è generoso, ha dato e corso tanto, ha abilità e fiuto per il gol. Nel primo tempo forse era uscito un po' troppo dall'area dandoci meno riferimenti, dovevamo allungare più centralmente. Nella ripresa ha capito e ci ha dato il suo contributo. E' un generoso e ha voglia di apprendere"

_______________________________________________________________________________________________

D'ANNA A SKY

Sempre stati mentalmente in partita
"Si assolutamente anche il primo tempo non abbiamo fatto male, non ci abbiamo creduto fino in fondo per affondare ma abbiamo creato tanto. Nel secondo abbiamo reagito mentalmente e abbiamo fatto la differenza. Al di là dei due gol fatti abbiamo anche preso una traversa credendoci fino in fondo. Dobbiamo però correggere gli errori".

Reazione al -3...
"Il gruppo è sempre stato al di fuori di questo, si è sempre allenato bene e sul campo ha dimostrato di applicarsi. Dobbiamo trovare più fiducia in noi stessi perché di qualità ce n’è in questa squadra. Noi dobbiamo essere quelli che reagiscono e combattono".

_______________________________________________________________________________________________

D'ANNA IN CONFERENZA STAMPA

La giocata di Giaccherini all’ultimo minuto?
"Fino alla fine ci abbiamo provato, il tiro è partito bene e speravo che entrasse. Olsen ha fatto una grande parata. Mi è piaciuto l’atteggiamento del secondo tempo, anche se nel primo abbiamo costruito senza però crederci. Nel secondo tempo abbiamo reagito con la testa, con più fiducia e coraggio: alla fine siamo stati creativi".

Inizio difficile dovuto a problemi psicologici?
"Bellini da vedere ma poco efficaci nel primo tempo: abbiamo subìto gol nelle uniche due azioni della Roma. Gli spettri di Firenze si sono fatti sentire, ma nel secondo tempo ci siamo sciolti. Qualche errore viene sempre, anche perché la Roma ha qualità importanti. Stiamo lavorando per risolvere gli errori. Abbiamo giocato con due esterni difensivi non di ruolo: dobbiamo recuperare alcuni elementi per migliorare. Sappiamo che dobbiamo lavorare, e nel secondo tempo lo abbiamo fatto".

Risalire la china all’Olimpico, quanto può dare?
"Deve dare fiducia, coraggio, convinzioni e autostima. Questo risultato serve a questo. La squadra soffre un po’ di cadute mentali e psicologiche: dobbiamo essere coscienti di quello che possiamo fare. Nel secondo tempo ho visto lo spirito giusto, la voglia di fare punti in ogni campo".

Avete passato dei giorni complicati per la penalizzazione.
"La viviamo da questa estate purtroppo. Il risultato lo voglio dedicare al presidente, sta soffrendo lontano da noi. I ragazzi hanno sempre accettato la situazione e l’hanno gestita nel miglior modo possibile: hanno lavorato sul campo lasciando il resto al di fuori".