MONCHI: "Volevo evitare il Siviglia. Abbiamo bisogno del turnover, contento della mentalità di Di Francesco" (VIDEO)

11/12/2017 alle 12:54.
monchi-sorriso-parla-microfono-presentazione-libro

Dopo il sorteggio degli ottavi di , con la Roma che ha pescato lo Shakhtar Donetsk, all'emittente che detiene i diritti per la principale competizione europea, ha parlato il ds giallorosso, Monchi. Queste le sue parole sul sorteggio: "Il Siviglia sarebbe stato meglio? Ho detto prima del sorteggio che non lo avrei voluto affrontare. Alla fine abbiamo trovato Shakhtar Donetsk e vediamo".

" ha detto che rinforzeremo la rosa? Ora pensiamo a finire l’anno, poi, come ha detto lui, valuteremo assieme se intervenire in qualche modo sul mercato. Per ora, i nostri acquisti saranno Schick, e tutti i giocatori che stiamo recuperando e che ci serviranno per il futuro. Troppo con il Chievo? Ne abbiamo bisogno, abbiamo troppe partite da giocare: una delle chiavi del pareggio è la prestazione di Sorrentino. Ma siamo vicini alle squadre in testa, quindi il percorso finora fatto possiamo considerarlo positivo. Dobbiamo continuare così, io sono contento della mentalità che ha portato in questo gruppo ".

(premium sport)


"Durante il girone abbiamo capito che giocando come sappiamo siamo in grado di far bene e andare avanti - ha proseguito il ds giallorosso - La squadra ha trovato fiducia, questa Roma può essere una delle grandi d'Europa. è  un grande allenatore, siamo contenti di averlo con noi ma abbiamo solo confermato le ottime impressioni di quest'estate quando è stato scelto. Cosa mi piace della Roma? Tante cose, ma ciò che mi ha colpito è la vicinanza dei tifosi alla squadra, un po' come succedeva a Siviglia".

(sky sport)


Monchi è poi tornato a commentare il sorteggio della : "Poteva andare peggio ma questo non significa che è andata bene. Abbiamo trovato una squadra forte, che ha fatto un bel girone, conosciamo bene il suo livello e dobbiamo lavorare per arrivare all'appuntamento nella forma migliore. È sempre un problema affrontare queste trasferte visto il calendario complicato, ma se vogliamo andare avanti bisogna capire che questo è normale. Per me è sempre meglio giocare la seconda partita in casa, ma prima dobbiamo trovare un buon risultato in Ucraina"

"Preferenza a campionato o ? La è più difficile, dobbiamo gestire bene le forze sapendo che è più importante il campionato. Se chiederà un regalo a gennaio? Noi dobbiamo lavorare insieme, capire cosa fare e poi decidere", conclude Monchi.

(tmw radio)