TOTTI: "Girone tosto ma da affrontare a viso aperto, sarà difficile anche per Chelsea e Atletico" (AUDIO)

24/08/2017 alle 19:37.
totti-ceferin-2

SPORTMEDIASET - , ex capitano e ora dirigente della Roma, ha parlato ai microfoni di 'Premium Sport' a margine del sorteggio della che si è tenuto nel pomeriggio a Montecarlo. Queste le sue parole:

Quel video sulla barca, ti aspettavi diventasse cosi virale?
E’ stato qualcosa di scherzoso, sull’altra barca c’erano Aquilani e Inzaghi. Fortunatamente è arrivata lì grazie al vento, non sarebbe mai arrivata in braccio ad Alberto

Ti sei lamentato con Sheva per il girone sorteggiato?
Si, è stato lui l’artefice di tutto (ride, ndr). E’ un girone tosto, ma lo sarà anche per loro. Affrontare la Roma non è mai semplice ma sappiamo che sono tutte squadre da rispettare, come abbiamo sempre fatto, ma le affronteremo a viso aperto e cercheremo di metterle in difficoltà.

e Simeone vi conoscono, un elemento negativo?
Può esserlo anche per loro, sono due squadre top ma cercheremo di metterle in difficoltà.

Il gol in al quale sei più affezionato?
Penso quello con lo Shakhtar in casa, il primo dopo l’infortunio alla caviglia, un tiro di sinistro sotto l’incrocio dei pali. Un bel gol.

Che contributo ti aspetti di dare da dirigente?
Ho già detto che entro in punta di piedi, per me è un nuovo ruolo anche se per fortuna ho la possibilità di conoscere lo spogliatoio, visti i miei 25 anni di carriera. Non è facile gestire un gruppo di 30 persone e lo so, mi metto a disposizione a 360 gradi, con il mister e con tutti i giocatori, dalla Primavera alla prima squadra. Sarò pronto a dare sempre il mio contributo, dentro e fuori Trigoria.

____

ROMA TV - al termine del sorteggio ha parlato anche ai microfoni del canale ufficiale del club giallorosso. Queste le sue parole:

"E' stata un'esperienza emozionante. Sono contento, poteva andare meglio ma prima o poi le squadre forti bisogna incontrarle. E' un girone difficile, ci sono squadre top a livello europeo e poi c'è il Qarabag, che prevede una trasferta lunghissima, però penso che con la determinazione e la voglia che hanno il mister e la squadra, possiamo fare bene e dire la nostra. Tutto è aperto, all'inizio loro (Chelsea e Atletico, ndr) sono i favoriti, però la Roma è una squadra tignosa che ha già affrontato squadre blasonate, perciò può battere anche Chelsea e Atletico "

____

SKY SPORT - Le parole di all'emittente satellitare al termine dei sorteggi della che lo hanno visto protagonista. Queste le sue parole:

Oggi il premio dell’Uefa…

"E’ stata un’esperienza positiva, è la prima volta che partecipo a questo evento. Qui c’è più pressione rispetto che a casa. Avevo la pressione di girare le palline (Ride ndr). La colpa è di Sheva che ha preso l’urna sbagliata. Prima o poi le squadre forti le devi incontrare se hai voglia e possibilità di arrivare in fondo. Abbiamo un girone difficile, ma non troveranno la strada piana neanche loro"

In che modo la Roma riuscirà a mettere in difficoltà Chelsea o Atletico?

"Non sta a me dirlo. Eusebio già starà pensando a come metterli in difficoltà. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo"

Com'è adesso la tua giornata?

"Mi sveglio, faccio colazione. In base agli allenamenti della squadra vado a Trigoria. Sto con il mister, con i dirigenti o i giocatori. La sto vivendo positivamente"

E’ più facile o difficile?

"Sono due cose totalmente opposte. Andrò in punta di piedi e capirò cosa mi si addice di più. In base a quello valuteremo se sono adatto o meno"

Il messaggio a Schick?

"Sapete tutto? (ride, ndr). Lui ha risposto, l’importante era quello, per educazione. Stiamo valutando se diventerà un giocatore della Roma o meno. Ha risposto, non ho letto bene perché era in inglese (ride, ndr)"

Come ti immagini l’incontro con ?

"E’ una partita difficile, che tutti si aspettano che sia bella, con tanti gol. Speriamo di portare a casa il risultato. è un ex allenatore della Roma, se lo vedo lo saluto. Abbracciarci? E’ un parolone, lo saluto per rispetto"

Un commento sul video della barca?

"Volevano un pallone, ma erano a 50 metri, nessuno voleva farsi il bagno. Era l’unico passaggio, ma c’era tanto vento. Ci ho provato, mi ha detto bene, sicuramente perché non avevo gli scarpini"