Manchester City, i giocatori cantano cori contro Sean Cox. Il fratello Martin: "Disgustato!" Il club nega tutto (VIDEO)

17/05/2019 alle 18:40.
img_2101

Sta facendo il giro dei social il video dove si vedono i giocatori del Manchester City che, festanti per il titolo di campione d'Inghilterra appena conquistato, di ritorno da Bringhton, cantano dei cori contro i tifosi del Liverpool ‘colpiti per le strade’. Alcuni hanno interpretato queste parole come riferite a Sean Cox, il tifoso dei Reds ancora alle prese con il programma di riabilitazione a seguito degli scontri avvenuti con i sostenitori della Roma nel corso del pre-partita della semifinale di andata della scorsa edizione di . Immediate le smentite dei Citizens che hanno negato che gli sfottò dei suoi giocatori fossero rivolti al sostenitore scozzese, né tanto meno alle vittime della tragedia di Hillsborough, come paventato da qualcuno. Intanto è intervenuto ai microfoni di Radio City Martin Cox, fratello di Sean, le cui parole sono state riportate dal tabloid inglese: "Sono disgustato. Cantare quei cori è come voler giustificare gli attacchi commessi alle persone per strada. Non importa se ci fosse o meno un riferimento a mio fratello: la prima cosa a cui penso è che Sean è stato picchiato. È stato un atto molto ingenuo perché non molto tempo fa proprio un tifoso del Manchester City è stato colpito in Germania mentre era per strada. Il Liverpool si è comportato con grande dignità , congratulandosi subito col City per il titolo, mentre loro si sono lasciati andare – ha proseguito Martin Cox, che ha poi concluso- I cori che hanno cantato rappresentano comunque un messaggio sbagliato, non adeguato a dei professionisti, modelli di riferimento per tanti giovani".

(dailystar.co.uk)

VAI ALLA NEWS ORIGINALE