Giannitti (ds Frosinone): "Lo Stadio della Roma sarà un'opera straordinaria. Monchi? Bisogna dargli tempo"

08/01/2018 alle 13:58.
giannitti-2

Marco Giannitti, direttore sportivo del , nell'intervista rilasciata al sito specializzato ha parlato anche della Roma, svelando retroscena di mercato ed analizzando l'attuale momento dei giallorossi. Ecco le sue dichiarazioni:

È vero che stava portando a e Gerson?
"Di parlai con che già lo conosceva, Gerson invece rifiutò il trasferimento da noi"

Grazie al presidente Stirpe il ha un nuovo stadio di proprietà e così la Roma, con di e con il Mauro .
"Io credo che lo , volendo usare un paragone che può sembrare esagerato, lo paragonerei al Colosseo. Un’opera straordinaria e in questo caso del tutto inattesa. Nessuno pensava che il club giallorosso sarebbe riuscito ad avere un proprio impianto. Invece è servita la passione e la tenacia di Mauro , che so aver lavorato molto duramente in questi anni su questo obiettivo. E allora bisogna riconoscere il giusto merito e dire che se Viola e Sensi sono stati due presidenti che hanno ottenuto grandi risultati sportivi per la Roma con gli scudetti, come dirigente è su quel livello visto che ha contribuito in modo decisivo a dare un Colosseo moderno alla Roma"

Visto che abbiamo parlato di Roma, che idea si è fatto su Monchi soprattutto in questo momento particolare per la Roma?
"Conosco Monchi e il suo modo di lavorare: è una persona preparata, aziendalista e con cultura del lavoro. Bisogna dargli tempo, ha trovato una squadra già pronta, la sua mano si vedrà pian piano, parliamo di uno dei direttori sportivi più importanti in Europa"

Cosa si aspetta dal mercato di gennaio in Serie A, la categoria dove il punta a tornare? Ci saranno grandi colpi?
"Io sinceramente non credo. Bisogna solo capire se il deciderà di fare un mercato un po’ più aggressivo, visto lo slancio in classifica".

(tmw.com)