Stadio Roma, Sabbatini ('Difendiamo Tor Di Valle'): "C'è un ponte fastasma e grande approssimazione sulle coperture finanziarie"

24/11/2017 alle 16:29.
img_0412

«Il ponte è uno, quello dei Congressi, e poi ce n'è un altro, quello 'fantasma', il cosiddetto ponte di Traiano che doveva servire il business park e lo stadio ma non esiste nei progetti e non se ne parla in conferenza dei servizi». Così, a margine della conferenza dei servizi sullo , Massimo Sabbatini, del Comitato 'Difendiamo dal cemento'. «Riscontro una grandissima approssimazione in quello che dovrebbe essere massimamente preciso cioè le disponibilità finanziarie. I milioni vanno e vengono, a decine, sulla Roma-Lido. La Regione conosce un progetto, l'area metropolitana di Roma ne conosce un altro, con attestazioni diverse. Una situazione che sarebbe ridicola in un'assemblea di condominio. Non hanno fatto un conteggio preciso nemmeno di quanti passeggeri possano entrare nei treni della Roma-Lido. Loro dicono che tranquillamente ne possono entrare 1.250 ma nei treni ne entrano massimo 900. Quindi siamo su un 20-25% di passeggeri in meno che dunque dovranno andare allo stadio tutti quanti in macchina quando ci sarà il pienone. I parcheggi non saranno sufficienti e assisteremo alle macchine parcheggiate sulla nuova via Ostiense unificata. Temiamo questo», conclude.

(ansa)