De Rossi in dubbio per Bari

27/04/2011 alle 09:29.

IL ROMANISTA (P. BRUNI) - C’è un dubbio nella Roma che domenica sera dovrà giocare a Bari. Il dubbio si chiama Daniele De Rossi. Ieri infatti Capitan Futuro ha dovuto interrompere la partitella per un problema alla caviglia destra. Una botta dopo un contrasto con Borriello che sarà valutata meglio domani. Se la caviglia si gonfierà, Daniele dovrà svolgere una risonanza magnetica. Altrimenti, sarà regolarmente a disposizione di Montella.

Nel pomeriggio di ieri la squadra ha scaldato nuovamente i motori in vista dell’appuntamento di domenica sera col Bari. Se una settimana fa l’amarezza per la sconfitta col Palermo aveva diradato le ambizioni Champions, stavolta, grazie al gol di Perrotta contro il Chievo, si è riacceso un lumicino di speranza. Bisogna però fare attenzione: i pugliesi, pur aritmeticamente retrocessi serie cadetta, non faranno da vittima sacrificale. Prima dell’allenamento, Montella ha voluto analizzare l’ultima partita. Si è detto compiaciuto per lo spirito visto in campo e per le occasioni avute, ma non ha potuto sottacere un aspetto fondamentale: i troppi errori sotto porta. L’attuale classifica darà alla Roma l’ennesima chance per centrare il quarto posto e, mai come ora, non sono ammessi altri passi falsi. La posta in gioco è alta e il mister dovrà organizzare una formazione carica e concentrata sotto ogni profilo: mentale, fisico, disciplinare. Il successivo impegno in casa, col Milan, non permette distrazioni se si vuole fare filotto e sperare nel miracolo europeo. Proprio in quest’ottica bisognerà stare attenti alle diffide di Pizarro, De Rossi e Menez.

Potrà sembrare quasi banale dirlo, ma a Bari, si ripartirà da Francesco Totti (per lui differenziato in palestra a causa di un affaticamento ai flessori della coscia sinistra). E’ impossibile farne a meno e l’aggancio a Roberto Baggio, al quinto posto nella classifica marcatori di tutti i tempi in serie A, fallito sabato scorso, grida “vendetta”. Contro la squadra di Mutti si riprenderà il posto pure Juan. Il brasiliano, uscito nella parte finale della sfida col Chievo per un indurimento al polpaccio sinistro, sta bene: gli accertamenti strumentali a cui si è sottoposto non hanno evidenziato alcun danno muscolare e i tre giorni di riposo hanno fatto il resto. L’orientamento dell’aeroplanino è quello di confermare la stessa formazione che ha trovato i tre punti nel sabato pre-pasquale: Doni fra i pali, Cassetti a destra, Riise sulla corsia opposta e la coppia Juan-Burdisso al centro. A centrocampo, pur non al meglio fisicamente, dovrebbero essere ancora De Rossi (sempre in base a come andranno gli accertamenti) e Pizarro a giocare. Qualche metro più avanti, nella batteria dei trequartisti appaiono sicuri di un posto Menez, Perrotta e Vucinic. Il francese e il montenegrino hanno qualche conto in sospeso da pagare coi tifosi e la scapestrata difesa biancorossa, quarantanove reti subite, potrebbe essere l’occasione ideale per riscattarsi.